Forlì: 'inversione di marcia' al Ridolfi con il sentiero luminoso

Forlì: 'inversione di marcia' al Ridolfi con il sentiero luminoso

Forlì: 'inversione di marcia' al Ridolfi con il sentiero luminoso

FORLI' - Inversione del senso di decollo e atterraggio al Ridolfi: dal prossimo autunno arriva il sentiero luminoso. Sarà lungo 900 metri e sorgerà sul lato est dell'aeroporto, alla testata 30. Con questa novità diminuiranno gli aerei che sorvolano la città e ed il rumore per chi risiede vicino alla testata 12. Il consiglio comunale ha approvatola variante al Prg che permette l'espropriazione dei terreni necessari. L'intervento sarà realizzato dall'Enav.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sentiero sarà composto da 24 lampade poste su tralicci di 12 metri, a 30 metri di distanza l'uno dall'altro. A fianco sorgerà una strada di servizio collegata alla Bidentina, per gli interventi di manutenzione. Ora la fase di accordo con i proprietari delle aree da espropriare.

Commenti (5)

  • Avatar anonimo di Matteo1
    Matteo1

    La garanzia gliela dai perchè l'ha chiesta lei il sentiero luminoso di categoria superiore. Infatti grazie a questo gli aerei potranno atterrare con visibilità molto inferiori (quindi anche con nebbia fitta per esempio) In secondo luogo doveva pensarci chi di dovere a non costruire case vicino al sedime aeroportuale e tanto più pensare bene a comprarla chi sperava che di fianco aun aerporto non ci sarebbero stati rumori! Per il discorso degli hangar è il comune che ha detto no, perchè erano già stati proposti! Quindi già un'altra possibilità di crescita ce l'eravamo già giocata!

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    Non è disfattismo, e mi spiace pure che ci sia gente così ingenua che pensa che cambiando il senso di decollo (anche adesso in base alle condizioni meteo e di traffico si atterra e decolla verso bertinoro) si possa dare una "garanzia" a Ryan. Le garanzie da dare sono altre, vedi il caso Ciampino dove ci sono i condomini a bordo pista e benchè la gente le abbia provate tutte non riescono a farli andare via. semmai si accontentano i cittadini di forlì (dal punto di vista dell'inquinamento acustico e dell'aria) che anche se non prendono i low cost pagano le enormi perdite dell'aeroporto. Semmai alla Ryan farebbe comodo un collegamento veloce con l'aeroporto delle altre infrastrutture vedi autostrada e stazione FS e degli hangar degni di questo nome che a forlì non ci sono nemmeno sulla carta. Quindi non preoccupatevi Ryan rimane ma solo finche continuiamo a pagarla con le nostre tasse! il 737 è molto piu alla nostra portata ;)

  • Avatar anonimo di Martino
    Martino

    Sono d'accordo con Matteo. Basta con questo continuo disfattismo

  • Avatar anonimo di Matteo1
    Matteo1

    Questa cosa va solo a vantaggio dellla città, visto che è ormai da molto tempo che si sentono lamentele e fiumi di inchiostro contro gli aerei che passano sopra Forlì; inoltre questa cosa è di garanzia a Ryanair che l'aeroporto continua a svilupparsi.

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    Va bhe che ormai a forli siam diventati megalomani e crediamo ancora alle balle che la ryan rimanga ma addirittura mettere la foto dell'A380 mi pare l'apoteosi del ridicolo

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -