FORLI' - La ciocciolateria ''L'Artigiano'' alla conquista d'Italia

FORLI' - La ciocciolateria ''L'Artigiano'' alla conquista d'Italia

FORLI’ - Sarà un week end di fuoco per Fabio e Manuele Gardini, i due fratelli titolari della cioccolateria forlivese de L'Artigiano invitati a due delle più prestigiose rassegne enogastronomiche dello stivale.


Fabio e Manuele si divideranno così per essere presenti al Merano International WineFestival & Culinaria e a Golosaria, rassegna di cultura e gusto promossa da Club di Papillon in programma a Milano.


Si tratta di due riconoscimenti entrambi prestigiosi che pongono l'azienda forlivese ai vertici italiani della qualità in campo cioccolatiero.


A differenza delle altre manifestazioni enogastronomiche, quella di Merano vede la partecipazione solamente di quei produttori preventivamente selezionati da apposite commissioni di degustatori professionisti.


E raramente una azienda viene ammessa per tre anni consecutivamente come sta accadendo a L'ARTIGIANO potendo presentare prodotti innovativi e di grande qualità a distanza di appena 12 mesi l'uno dall'altro.


L'Artigiano che ha sede, stabilimento e show room a Forlì in via Ettore Benini 38, fu invitato, il primo anno, per il cioccolato al sale dolce di Cervia, l'invito è stato rinnovato nel 2006 per i suoi cioccolatini ripieni di Formaggio di Fossa di Sogliano e quest'anno per il cioccolato al Sale Dolce di Cervia e Olio Brisighello.


La manifestazione, giunta alla sua sedicesima edizione, si tiene il dal 10 al 12 novembre nella splendida cornice del Kurhaus di Merano che contribuisce a rendere ancora più affascinante il viaggio all'interno del mondo del vino e dei prodotti gastronomici di qualità. L'IWF ha come obiettivo principale la diffusione di una cultura enogastronomica di alto livello che sia attenta alla qualità in riferimento sia alle materie prime utilizzate sia ai metodi di produzione e lavorazione del prodotto.


E' per questo che le quasi 600 aziende vitivinicole e gastronomiche presenti all' IWF sono il frutto di una attenta selezione, che non si basa solo sulla fama acquisita da un'azienda, ma soprattutto sul prodotto che presenta. Esperti, sommelier, gourmand e appassionati verificano a più riprese la qualità del vino e dei prodotti gastronomici, confrontando i propri giudizi personali al fine di raggiungere un pieno consenso nei confronti della scelta da effettuare.

Si tratta di una selezione molto rigida per garantire prodotti veramente unici, eccezionali e di grandissima qualità. La presenza del produttore stesso al Festival dà al visitatore la possibilità di conoscere chi sta dietro ad un gran vino o ad un prodotto d'eccellenza. Ciò che viene offerto agli appassionati e agli operatori del settore è la crème de la crème del panorama enogastronomico italiano e mondiale. Soltanto 468 produttori di vini provenienti da tutto il mondo, selezionati da otto commissioni tra oltre 1200 aziende vitivinicole, parteciperanno quest'anno all' IWF e potranno presentare al pubblico unicamente i vini scelti dalle stesse commissioni.


La sezione Culinaria, alla sua undicesima edizione, ospita centoventitre artigiani della gastronomia che propongono "delikatessen" estremamente raffinate, conosciute in tutto il mondo per l'elevata qualità che fa onore a tutta la produzione italiana. Aceto balsamico, caffè, cioccolata, dolciumi, olio d'oliva, formaggi e salumi sono i protagonisti di questa edizione.

Tra le sole 8 aziende cioccolatiere ammesse vi è anche l'Artigiano di Forlì (unico cioccolatiere dell'intera regione Emilia-Romagna) invitato a presentare la rinnovata linea di prodotti al Sale dolce di Cervia che in questi anni si è arricchita di numerose nuove proposte compresa la tavoletta che vede tra i suoi ingredienti anche l'olio Brisighello.


Tutti prodotti che fanno parte della linea "Sapori di Romagna" che sta riscuotendo un successo al di la di ogni più rosea aspettattiva. Della stessa linea fanno parte i "Forlivesi", cioccolatini ripieni di Sangiovese e Albana di Romagna e i cioccolatini ripieni al formaggio di Fossa di Sogliano e albana dolce passita.

In contemporanea alla manifestazione di Merano si terrà a Milano Golosaria, l'importante rassegna di cultura e gusto incentrata esclusivamente sulle produzioni enogastronomiche italiane d'eccellenza.


Un evento unico in cui si accendono i riflettori sui migliori produttori artigianali d'Italia, selezionati esclusivamente dalla guida Il Golosario di Paolo Massobrio. Oltre cento artigiani si danno appuntamento, ogni autunno, a Milano per presentare le eccellenze gastronomiche di cui l'Italia è ricca. Paste, sughi, formaggi, salumi, dolci artigianali, birra, cioccolato accanto alla selezione di 100 migliori vini d'Italia, i Top Hundred.


Il Golosario è ormai diventato il libro cult per gli appassionati di cibo e di vino giunto quest'anno alla IX edizione. Unico nel suo genere, nelle 1.082 pagine di facile consultazione, Il Golosario seleziona regione per regione il meglio delle produzioni artigianali di qualità e L'Artigiano dei fratelli Gardini da tre anni è ospite fisso della guida. Anche in questo caso i cioccolatieri presenti sono davvero pochissimi: appena quattro.


Golosaria si terrà al centro congressi dell'Hotel Melià di Milano dal 10 al 12 novembre.



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -