Forlì, 'La Strega di San Colombano' alla Collina dei Conigli

Forlì, 'La Strega di San Colombano' alla Collina dei Conigli

FORLI' - "La Bottega dell'Invisibile è un luogo che si propone di raccogliere e divulgare il patrimonio del fantastico, dei suoi valori e delle sue potenzialità." Così descrivono Il progetto, nato a Forlì da pochi mesi, i due fondatori e "animatori" - Agnese Senzani (Nefanda) e Stefano Cattani (Nefasto). Un progetto che si nutre di una profonda passione per la letteratura e le arti attigue al mondo del fantastico, in tutti i suoi generi ed in tutte le sue sfaccettature: fiabe, terrore, avventura, fantascienza, fantasy, noir... "Siamo inoltre convinti sostenitori dall'apporto dato dal mondo del fantastico nello sviluppo dell'immaginazione, tappa fondamentale per la crescita della personalità di ogni individuo. L'immaginazione rimane lo strumento privilegiato per generare capacità di giudizio critico, socializzazione etica e potenzialità creative. Il rischio oggi è quello dell'abbandono e del soffocamento di queste facoltà per dare sempre più spazio alla frenetica e razionale etica contemporanea, il nostro intento è quello di cercare di risvegliare, con il nostro minuscolo contributo, i piccoli bambini assopiti dentro ognuno di noi", aggiungono Nefasta e Nefando. Mercoledì 10 novembre, alle 21.00, nella Sala Cronenberg della Collina dei Conigli, il pub del Parco Urbano di Forlì, La Bottega dell'Invisibile - che è una casa editrice, ma si occupa anche di produzione e di organizzazione di eventi legati al fantastico - presenterà il suo primo romanzo: La Strega di San Colombano del misterioso Oberdan Betti (la cui identità è avvolta dal mistero). Un romanzo horror ambientato nella nostra zona, in cui si racconta di "incubi che avvolgeranno Oberdan, Caterina e Dimitri, trascinandoli in angusti panorami di orrore. La Strega di San Colombano è il resoconto di quell'esperienza, scritto dalle mani di uno dei tre ragazzi. Una notte intera passata nelle campagne di San Colombano, una piccola frazione del comune di Meldola. Dietro ogni ombra una sfaccettatura, un frammento di moralità pronto a disintegrarsi." Le presentazioni della Bottega dell'Invisibile non sono semplici presentazioni, ma sono la creazione di un mondo, con booktrailer, letture e allestimenti volti a coinvolgere i partecipanti. Un valore aggiunto rispetto a quello intrinseco del libro.

L'ingresso è libero, l'atmosfera paurosa, ma anche ironica.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -