FORLI' - Musica: la IX di Beethoven per il 10° compleanno dell'orchestra Maderna

FORLI' - Musica: la IX di Beethoven per il 10° compleanno dell'orchestra Maderna

FORLI' - La Camera della Musica, nona edizione, la rassegna sinfonica promossa dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì in collaborazione con l’associazione Bruno Maderna (e il patrocinio del Comune di Forlì – Assessorato alla Cultura), festeggia con un grande evento il decimo anniversario dell’Orchestra Bruno Maderna di Forlì. Domenica 4 marzo (ore 21) al Teatro Diego Fabbri di Forlì l’ORCHESTRA BRUNO MADERNA, L’ATHESTIS CHORUS diretti dal Maestro FILIPPO MARIA BRESSAN, eseguiranno la celeberrima Sinfonia n° 9 op. 125 in Re min. “Corale” di Ludwig Van Beethoven.


Quest’anno l’Orchestra Maderna “festeggia” il decimo anno di attività. Il primo concerto fu tenuto dalla Maderna nel marzo del ’97 a Imola, da una formazione di undici elementi che comprendeva alcuni dei musicisti che ancora oggi fanno parte dell’orchestra, ora cresciuta fino a sessanta elementi. La Maderna iniziò a collaborare con la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì nel luglio del 1997, quando venne incaricata di eseguire il concerto inaugurale della mostra di Greco presso la Rocca di Ravaldino. Dieci anni di attività e dieci anni di collaborazione con la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì hanno portato la Maderna a crescere dal punto di vista professionale e artistico e ad eseguire concerti in India, Egitto, Germania, in tutta Italia, con programmi che hanno spaziato dalla musica da camera, alla musica sinfonica, al balletto, all’opera lirica.


L’esecuzione della Nona sinfonia di Beethoven si preannuncia essere, per il numero, per la levatura degli artisti coinvolti (60 orchestrali, 60 coristi, 4 solisti), e per l’importanza dell’opera, uno degli eventi musicali di maggior rilievo realizzati a Forlì, alla stregua del Requiem di Mozart che a marzo e dicembre 2006 ha richiamato complessivamente più di duemila spettatori. La caratteristica della Maderna di organizzare grandi eventi concertistici e di richiamo è emersa qualche anno fa e si è consolidata in modo evidente nel corso del 2006.


La Sinfonia n° 9 op. 125 in Re min. “Corale” di Ludwig Van Beethoven è una delle opere più note di tutto il repertorio classico ed è considerata uno dei più grandi capolavori del compositore. Questa sinfonia gioca un ruolo culturale preminente nella società moderna. Il tema del quarto movimento è dal 1976 l'inno ufficiale dell'Unione Europea. Una sinfonia sublime, fuori da ogni schema, la “Corale” di Beethoven è la prima sinfonia in cui compare il coro. L’Orchestra Bruno Maderna e l’Athestis Chorus saranno diretti dal M° Filippo Maria Bressan che accompagneranno i solisti Nadia Engheben Soprano Veronica Gasparini Mezzo Soprano Enzo Di Donato Tenore Gerard Colombo Basso.


Filippo Maria Bressan è uno dei direttori emergenti del panorama italiano. Attualmente direttore principale dell’ Orchestra Sinfonica e Coro di Savona, ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, la Mahler Chamber Orchestra, l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia, l’Orchestra da Camera di Mantova, l’Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra della Toscana ORT, la Scottish Chamber Orchestra, l’Orchestra Scarlatti di Napoli, l’Orchestra Toscanini, la Camerata Strumentale Città di Prato, I Filarmonici di Verona, I Virtuosi Italiani, e con solisti quali A. Ballista, R. Buchbinder, M. Campanella, B. Canino, G. Carmignola, G. Cassone, M. Pletnev e molti altri. Ha diretto il World Youth Choir, il Coro Giovanile Italiano e dal 2000 al 2002 è stato il direttore del Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma.


L’Athestis Chorus è uno dei migliori cori professionisti italiani. Il rapporto instaurato con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, l’Orchestra di Padova e del Veneto, la Filarmonica della Scala, l’Orchestra della Fenice, l’Orchestra della Toscana ORT, la Scottish Chamber Orchestra, hanno portato l’Athestis a collaborare con musicisti e direttori come Carlo Maria Giulini, Eliahu Inbal, Jeffrey Tate, Rudolf Barshai, Neeme Järvi, Arvo Pärt, Michael Corboz, Isaac Karabtchevsky, Peter Maag, Roberto Abbado, Antonio Ballista, Gianluigi Gelmetti e altri per l’esecuzione di opere del periodo classico, romantico e contemporaneo. Ha registrato per la Rai, la Radiotelevisione austriaca, francese e slovena ed ha inciso per le etichette Arts, Emi, Fonit Cetra, Tactus, Emi-Virgin, Chandos.


Nadia Engheben ha una solida carriera sia come solista che come membro di gruppi corali, come solista ha collaborato con alcune fra le più importanti orchestre come la RAI di Torino e sotto la direzione di importanti bacchette come J. Tate, E. Imbal.

Vincenzo Di Donato Si è esibito in prestigiosi Festival e Teatri in Europa, sud America, Giappone. Ha partecipato a registrazioni RAI e ha registrato per numerose case discografiche tra cui Stradivarius, Opus 111, Tactus, Bongiovanni, Dynamic, Symphonia, Naxos. E' docente presso il Conservatorio di musica di Verona.

Veronica Gasparini, promettente giovane cantante ha studiato e si è perfezionata sotto la guida del soprano Donatella Gallerini e fa parte della compagnia Kormat Company con la quale propone uno spettacolo di tango intitolato “Intango” attualmente in programmazione.

Gerard Colombo ha partecipato alla stagione di concerti della Scala (1995-1996) come basso solista nel Deutsche Motette di Richard Strauss, direttore Roberto Gabbiani. Recentemente ha cantato nel Requiem di Mozart (settembre 2006), direttore Stefano Montanari.


Ulteriori informazioni sul sito www.orchestramaderna.it


Questo concerto è inserito anche nella Stagione Concertistica 2006/2007 del Teatro Diego Fabbri di Forlì. Ingresso intero E 13,00 - ridotto E 11,00 Club giovani e scuole di musica E 6,00.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si prega gentilmente di prenotare con adeguato anticipo il posto e il biglietto poiché quest’anno verrà offerto il servizio di posti numerati. Prevendita e abbonamenti presso la biglietteria diurna del Teatro Diego Fabbri di Forlì in via Dall’Aste, 18 tel. 0543 712170 – 712172. Oppure presso l’Associazione Maderna Tel. 0543 405431 - Cell. 334 5612695 e-mail: info@orchestramaderna.it

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -