FORLI' - Nervegna (PdL): ''Cedere all'opposizione presidenze d'assemblea negli enti locali''

FORLI' - Nervegna (PdL): ''Cedere all'opposizione presidenze d'assemblea negli enti locali''

FORLI’ – “Il Partito Democratico (per voce del numero due Franceschini e non solo, ndr) ha chiesto al Pdl di lasciare una delle due Camere Parlamentari all'opposizione come gesto di "discontinuità" e segnale “per dire basta alla stagione delle risse". Ma riteniamo che la proposta sia soltanto strumentale e demagogica. Una prova?”.


A commentare questa ultima uscita elettorale e porre il quesito è Antonio Nervegna, consigliere regionale e capogruppo comunale di Forza Italia/Pdl a Forlì, che così motiva: “Riteniamo che già oggi, per dar corso a questo principio politico, la sinistra possa a livello locale cedere all’opposizione il ruolo delle presidenze delle assemblee dei vari enti locali – soprattutto nelle regioni ‘rosse’ come l’Emilia-Romagna - senza per questo temere di perdere consenso elettorale. Il fatto è che proprio nelle zone del paese dove la sinistra governa da più anni ha dato prova di totale spregio di ogni prassi democratica e dell’alternanza, occupando ogni poltrona libera all’interno delle istituzioni ad elezione diretta, indiretta, consociata , controllata e partecipata”.

“Se questa stagione nuova del dialogo fra le opposte forze politiche possa avere inizio – aggiunge Antonio Nervegna – dipende soprattutto da loro: gli ex comunisti e i comunisti che nelle coalizioni allargate (come in Emilia-Romagna) governano assieme dando prova di ostinato controllo del potere”.


“Un conto sono le riforme elettorali, istituzionali e costituzionali da concertare assieme, ben altro la pratica del governo e della diplomazia politica che il centrosinistra (sarà l’eredità della cultura sovietica?) non conosce... forse è anche per questo motivo che l’elettorato comincia a voltargli le spalle…”: conclude Antonio Nervegna.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -