FORLI' - Premio buone prassi di conciliazione famiglia/lavoro, scadenza il 10 febbraio

FORLI' - Premio buone prassi di conciliazione famiglia/lavoro, scadenza il 10 febbraio

FORLI’ - Scadrà il 10 febbraio 2007 il “Premio buone prassi di conciliazione famiglia/lavoro” promosso dall’Assessorato alle politiche di welfare e dalla Commissione Pari Opportunità del Comune di Forlì, con il contributo della Consigliera di parità della Provincia di Forlì-Cesena. L’iniziativa è organizzata per il secondo anno allo scopo di far crescere la sensibilità sui temi della conciliazione tra vita familiare e lavorativa e di promuovere la cultura della pari opportunità nel lavoro e nella famiglia. Ancora oggi, nonostante l’aumento delle donne che lavorano sia come dipendenti che come imprenditrici e libere professioniste, si registrano difficoltà nelle progressioni di carriera e nelle scelte sulla maternità. La grande parte del lavoro di cura pesa ancora sulle donne, basti vedere quanti pochi sono gli uomini che richiedono i congedi parentali previsti dalla legge 53/2000. E’ necessario un cambiamento culturale che metta al centro il valore sociale della maternità e della paternità per far in modo che si attuino comportamenti corretti in tutti gli ambiti del mondo del lavoro.


Il concorso si articola in due sezioni distinte:
- Aziende per progetti rivolti a dipendenti
- Imprenditoria, lavoro autonomo e professioni.


Possono concorrere al Premio aziende iscritte al registro imprese della Camera di Commercio con sede legale o unità locale nel comune di Forlì, imprenditrici/tori, professioniste/i residenti la cui attività si svolga nel Comune di Forlì. Per partecipare è necessario presentare programmi e azioni di buone prassi già in essere o in fase di avvio all’interno delle proprie imprese/attività entro gennaio 2007. Per buona prassi si intende una “azione che produce cambiamenti nella cultura, nei comportamenti nell’organizzazione sociale”.


Esempi di buone prassi
Alcuni esempi di buone prassi in ambito lavorativo possono essere: modalità diverse di organizzazione degli orari che consentano maggiormente la conciliazione (flessibilità, concessione di part-time oltre le quote già previste dai singoli contratti,ecc.); formazione di sostegno al rientro dopo la maternità e paternità, per favorire i percorsi di carriera; modalità di gestione dei tempi e di sostituzione della lavoratrice autonoma madre che favoriscano la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro; servizi informativi su diritti ed opportunità connessi alla maternità e paternità ed alla famiglia, ecc. La buona prassi deve avere modalità di esplicazione precise e verificabile da parte di soggetti terzi, esterni al luogo in cui viene attuata. La buona prassi può essere presentata oltre che in forma di descrizione scritta cartacea o digitale, anche su supporto video che ne documenti la realizzazione.


Scadenza
I progetti potranno essere presentati fino al 10 febbraio 2007, presso il Centro Donna del Comune di Forlì- via Tina Gori 58. Una apposita commissione valuterà i progetti. Per informazioni: tel.0543-712682 e-mail: antonella.asioli@cofo.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Riconoscimenti
Ogni impresa partecipante che segnali una buona prassi, riceverà un riconoscimento quale “impresa amica della famiglia”.
Verranno attribuiti riconoscimenti quali “migliori prassi di conciliazione” a seconda dei vari settori:
- Aziende per progetti rivolti a dipendenti: due riconoscimenti consistenti in premi di 1.000 euro ciascuno per le aziende di qualsivoglia settore che abbiano attuato le prassi di lavoro più significative
- Imprenditoria, lavoro autonomo e professioni: un riconoscimento consistente in un premio di 1.000 euro da attribuire alla imprenditrice/imprenditore, lavoratrice/lavoratore e professionista che abbia sperimentato le prassi più significative in relazione alla propria esperienza di maternità/paternità.
I riconoscimenti saranno consegnati nell’ambito delle manifestazioni organizzate dal Comune di Forlì in occasione dell’8 Marzo 2007.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -