FORLI' - Profugo 15enne morto sotto il tir: giovedì l'autopsia

FORLI' - Profugo 15enne morto sotto il tir: giovedì l'autopsia

FORLI’ – E’ stata eseguita giovedì pomeriggio l’autopsia di Arab Khalil Khalid, l’adolescente afghano trovato morto e con il corpo orribilmente deturpato due giorni fa, legato sotto un tir spagnolo due giorni fa. Ad essere nominato dal pubblico ministero Fabio Di Vizio il medico legale Angelo Ravagli. Dovrà chiarire le cause del decesso del giovane, trovato all’interno di una “culla” costruita con dei lacci e attaccata all’asse di trasmissione del camion.

Data l’ipotesi che non si sia costruito quell’instabile rifugio da solo, è stato aperto in Procura un fascicolo per omicidio volontario. Il giovane, che secondo un foglio identificativo della polizia greca (dalla Grecia, infatti, arrivava il tir, sbarcato poi ad Ancona), sarebbe nato nel gennaio del 1993. Da poco 15enne quindi. In tasca gli sono stati trovati 400euro e null’altro.

Né un’indicazione di dove fosse diretto, né da dove precisamente provenisse, a parte quel “documento” greco in cui affermava di essere di origini afghane. La sua orribile morte, che ha attirato l’attenzione di tuttii media nazionali, non ha ancora trovato una spiegazione. Quasi certamente, però, il suo corpo è stato trascinato per chilometri strisciando sull'asfalto, fino ad essere notato a Panighina di Bertinoro da un operaio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -