FORLI' - Provincia, Romagna Riformista Popolare: ''Diminuire il numero di assessori''

FORLI' - Provincia, Romagna Riformista Popolare: ''Diminuire il numero di assessori''

FORLI’ – “Riteniamo necessario ed urgente che il presidente della Provincia Massimo Bulbi convochi una riunione di tutta le componenti della maggioranza che hanno contribuito alla sua elezione”. E’ quanto afferma Romagna Riformista Popolare, il movimento politico nato nel 2004 da un’alleanza tra Udeur, Sdi e Associazione Forlì-Romagna, a seguito delle polemiche scaturite dalla lettera dei quattro assessori provinciali Ds al presidente Massimo Bulbi.


“Sorprendentemente apprendiamo solo dalla stampa locale – affermano i dirigenti della lista, che non è rappresentanta in Provincia ma in Comune a Forlì vanta un assessore ed un consigliere comunale - che la vicenda annunciata già da tempo della verifica politica del governo dell’Amministrazione provinciale sta degenerando in uno scontro fra Ds e Margherita per la salvaguardia degli equilibri di potere”.


Romagna Riformista Popolare ritiene che si debba “pensare alla necessità di un approfondimento delle linee politiche programmatiche che dovrebbe dare maggiore spinta al governo locale in questa ultima fase di legislatura”.


Alla luce di questo Rrp chiede al presidente Bulbi di convocare un vertice di maggioranza al quale prendano parte “tutte le componenti che hanno contribuito alla sua elezione, presenti e non in Consiglio provinciale”. Un modo questo per “recuperare un metodo che finora non ha sentito l’esigenza di rispettare” ma che per Romagna Riformista Popolare è “importante nell’ottica di proseguire con l’attuale maggioranza e per riconfermarla nella prossima legislatura”.


Un vertice che secondo Romagna Riformista dovrà servire per chiarire “Lo stato di attuazione del programma di legislatura e sue eventuali correzioni sulla base di avvenimenti che hanno sconcertato l’opinione pubblica, quali: il piano provinciale dei rifiuti, la gestione delle risorse idriche e lo sviluppo delle infrastrutture viarie”.


Il movimento chiede anche che si proceda ad una “semplificazione, e quindi riduzione dei costi, dell’organizzazione amministrativa, con particolare riferimento alla riduzione del numero delle Comunità montane”.


In conclusione per Romagna Riformista occorre “cogliere l’occasione del dibattito in corso, apertosi con la posizione anomala assunta dai quattro assessori di area Ds, per decidere fin da subito la riduzione del numero degli assessori presenti in giunta”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -