FORLI' - Raccolta rifiuti, Capacci: ''chi è la più cara del reame?''

FORLI' - Raccolta rifiuti, Capacci: ''chi è la più cara del reame?''

FORLI' - I conti del ”porta a porta” di Forlimpopoli sono stati resi pubblici, chi desidera può esaminarli, alcuni aspetti vanno ancora approfonditi, il sistema va affinato, tuttavia ora si possono fare le valutazioni.


Qualcuno ha confrontato tale costo con quello del “sistema a cassonetti” previsto dal piano ATO, rilevando che è stato del 10,5% più alto.


Un confronto così fatto in questo modo non ha senso, è come confrontare il costo delle mele con quello dei meloni, o meglio il costo di una carriola con quello di un muletto, scoprendo che il muletto costa un po’ di più della carriola, senza considerare la diversa mole di lavoro che i due strumenti possono compiere. Il “porta a porta- muletto” ha dimostrato avere una resa di circa il 70%, il sistema a “cassonetti-carriola” attuale è calibrato per una resa di circa il 35%.


Un confronto reale andrebbe fatto sui costi a parità di resa. Anche ammettendo che il sistema a cassonetti possa raggiungere gli obiettivi previsti dalle leggi vigenti, 50% nel 2009 e 65% nel 2012, bisogna valutare quanto si dovrà spendere in più per portarlo a quel livello. Temo che “di 10%” ne vedremo parecchi.


Ricordiamoci anche che se non ci riusciremo, oltre ai costi aggiuntivi, i cittadini dovranno pagare pure le sanzioni previste dal Decreto Ambientale. E’ vero che il consuntivo del 2009 è oltre questo mandato amministrativo, ma non è pensabile di scaricare la “rogna” ai prossimi amministratori.

E’ in questo contesto che vedo l’allargamento della raccolta “porta a porta” al territorio del Comune di Forlì già deciso dalla Giunta Comunale per l'inizio dell'estate, ed auspico che ciò accada anche in altri Comuni al fine di conseguire le efficienze di scala. E’ evidente che se mandiamo un escavatore a fare uno scavo e spendiamo 100, se questo mezzo fa due scavi non spenderemo il doppio ma meno e cosi via e poi è anche evidente che man mano si fa pratica il lavoro riesce meglio e in minor tempo, quindi con meno costi.


Quest’opinione non nasce da una scelta ideologica come qualcuno sostiene, ma dall’evidenza dei numeri reali, cioè dalla calcolatrice.


Palmiro Capacci

Assessore Qualità ambientale – Comune di Forlì

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -