FORLI' - Rapinano sala giochi in pieno centro, quattro giovani marocchini in manette

FORLI' - Rapinano sala giochi in pieno centro, quattro giovani marocchini in manette

FORLI’ - Come guadagnarsi da vivere senza un occupazione? Quattro giovani marocchini, in Italia con un regolare permesso di soggiorno, ma disoccupati, hanno deciso di rapinare nella tarda serata di giovedì la sala giochi “Star Trek” di Corso della Repubblica, nel pieno centro di Forlì. “Peccato” che sulle loro tracce c’erano i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della locale Compagnia che, con la collaborazione degli agenti dell’Ufficio Volanti, li hanno arrestati.


In manette con l’accusa di rapina in concorso sono finiti Mohamed Larabi, 18enne residente a Forlì, Monir Zaarati, 19enne di origine marocchina ma nato a Gioia del Colle, Mohamed Rezki, 20enne senza fissa dimora, e Maati Handaoui, 21enne residente a Forlì, tutti in regola con il permesso di soggiorno, ma disoccupati.


Tutto ha avuto inizio attorno alle 23.20 quando è giunta al centralino delle forze dell’ordine la richiesta d’intervento per una rapina compiuta ai danni della sala giochi “Star Trek” di Corso della Repubblica a pochi passi dal centro di Forlì. Ad agire quattro giovani marocchini, clienti abituali dell’esercizio, di cui uno quotidiano, che si sono presentati alla proprietaria, una sessantenne, chiedendo, con esito positivo, un gettone in omaggio per giocare ai videopoker.


Quando si sono recati nell’apposita saletta, uno di loro ha cominciato ad armeggiare con un attrezzo multiuso attorno alla macchinetta cambia monete, prelevando la somma di 680 euro. Contemporaneamente un complice si è interposto tra l’amico e la telecamere di sorveglianza in modo tale da impedire alla proprietaria la visuale.


Ad un certo punto la signora, allertata da un’amica che si trovava nel locale e con la quale stava giocando a carte, è andata a controllare cosa facessero i giovani. “Fermali! Fermali che scappano” ha gridato. La titolare, nel fuggi fuggi, è riuscita a bloccare uno dei malviventi, ma questi è riuscito a liberarsi e a scappar via assieme agli amici.


Sul posto è tempestivamente intervenuta una Volante della Polizia che ha raccolto la testimonianza delle donne, che hanno fornito un’ampia descrizione dei ladri. Immediatamente è stato dato l’allarme a tutte le pattuglie di servizio che si sono messe alla ricerca dei fuggitivi. La brillante intuizione di un equipaggio del Nucleo Operativo e Radiomobile di perlustrare la zona della stazione ferroviaria ha permesso la cattura dei quattro, sorpresi mentre passeggiavano con aria disinvolta in viale Cristoforo Colombo.


Alla vista della “gazzella” i quattro hanno mostrato cenni di nervosismo. E’ da una perquisizione è spuntato il bottino, già diviso, nascosto negli slip e nei calzini. Alla fine sono stati recuperati 510 euro in banconote da 5 e 10 euro. Parte del frutto della rapina è andato perso durante la fuga. Tutti sono stati arrestati in flagranza di reato con l’accusa di rapina in concorso.


La refurtiva è stata riconsegnata alla proprietaria, che si è presentata nella caserma dei Carabinieri di Corso Mazzini per formalizzare il verbale, riconoscendo i quattro giovani come abituali clienti della sua sala giochi. Il pubblico ministero Marco Forte ha disposto la custodia cautelare in carcere, in attesa della convalida dell’arresto.


L’ennesimo arresto degli uomini dell’Arma dimostra come ad un aumento dei reati contro il patrimonio, corrisponda anche una crescita delle flagranze scoperte dalle forze dell’ordine grazie alle loro felici intuizioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giovanni Petrillo

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -