FORLI' - Residenza Zangheri, Nervegna (FI) replica alla Regione

FORLI' - Residenza Zangheri, Nervegna (FI) replica alla Regione

FORLI ‘ – “Perché la giunta regionale ha chiesto con sollecitudine il parere del Consiglio di Stato in merito alla privatizzazione della Zangheri di Forlì e in altre analoghe occasioni per Asp e case di riposo se ne è letteralmente disinteressata? Forse perché in questo caso ha voluto far prevalere una scelta pubblico-statalista tanto cara a certa sinistra dell’Emilia-Romagna”.

E’ questa la replica alla giunta Errani del consigliere regionale di Forza Italia Antonio Nervegna che in più occasioni – attraverso interventi e interpellanze – aveva posto il problema del silenzio della giunta comunale di Forlì e delle forze politiche del centro sinistra che trasversalmente si erano dette favorevoli alla privatizzazione della storica Ipab forlivese.

“Spiace osservare che di fronte alla posizione assunta dalla giunta regionale che ha richiesto il parere del Consiglio di Stato per giustificare una posizione politica già presa (il “no” alla depubblicizzazione della struttura) il sindaco di Forlì e la sua la giunta comunale di centrosinistra hanno gettato la spugna abbassando la testa e facendo prevalere una logica politica che non giova all’economia ed allo sviluppo sociale del nostro territorio” : ha criticato lo stesso Antonio Nervegna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il mio parere è che non già per attivare un percorso ‘giuridicamente certo’ che la giunta regionale ha sollecitato il parere del Consiglio di Stato sulla Zangheri, ma piuttosto per far prevalere una logica che un tempo si chiamava ‘stalinista’ e che adesso, forse in omaggio al partito democratico che nasce già vecchio, si vuole giustificare in altro modo , un po’ fumoso e burocratico: ‘soluzione giuridicamente certa’… mentre tutti i cittadini sanno che in altri campi – in tema di immigrazione e commercio, per esempio – la stessa giunta regionale è la prima a non far rispettare le leggi”.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -