FORLI' - Riemergono le lettere 'romagnole' censurate durante la Seconda guerra mondiale

FORLI' - Riemergono le lettere 'romagnole' censurate durante la Seconda guerra mondiale

FORLI’ - Si chiama "Lettere a destinazione. Lettere di forlivesi, cesenati e riminesi fermate dalla Censura durante la seconda guerra mondiale" e raccoglie le lettere che i destinatari, in tempi di censura, non ricevettero o non poterono leggere interamente, perché coperti dall’inchiostro nero del censore.

Autrice dell’opera è Elena Cortesi, laureata in storia contemporanea e ricercatrice, collaboratrice della rivista di storia contemporanea "Memoria e Ricerca" e già direttore dell’Istituto per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea della provincia di Forlì-Cesena.

Grazie all’interessamento di Carlo Venturini, private banker di Banca Fideuram di Forlì, affascinato dall’opera, esce un volume che fa luce sulla storia della Censura e che ridà voce a quanti all’epoca non poterono parlare o non poterono vedere interamente gli scritti dei loro cari in tempi già così difficili.

Il volume, edito da Aquacalda Editore, si giova delle prefazioni dell’assessore del Comune di Forlì Gabriele Zelli e dello storico Mario Proli.

Il volume verrà presentato alla stampa e alla cittadinanza martedì 5 dicembre alle ore 17.00 presso la Circoscrizione n.3 (P.le Foro Boario, 7 – 47100 Forlì). Interverrano gli assessori comunali Gabriele Zelli e Liviana Zanetti, l’editore Renzo Casadei, lo storico Mario Proli e l’autrice Elena Cortesi.

Non sarà inutile, come dice Cortesi, «ascoltare o leggere le parole di quella "generazione della guerra" che purtroppo ci sta lasciando, parole che, una volta stampate, rimarranno a disposizione anche di coloro che vorranno leggerle in futuro».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -