Forlì: ''Rifiutopoli', altra condanna per Tolmino Giunchi

Forlì: ''Rifiutopoli', altra condanna per Tolmino Giunchi

Forlì: ''Rifiutopoli', altra condanna per Tolmino Giunchi

FORLI' - Ancora una condanna per Tolmino Giunchi nell'ambito di uno stralcio dell'inchiesta "Rifiutopoli". L'ex dirigente del settore Ambiente della Provincia di Forlì-Cesena ha patteggiato davanti al gip Michele Leoni sei mesi di reclusione per corruzione. La pena va a sommarsi ai due anni che gli erano stati precedentemente inflitti sempre rito alternativo per il medesimo caso. Rinvio a giudizio per altre cinque persone, che compariranno in aula il prossimo 12 maggio.

 

Si tratta di Giacomo Laghi e dei figli Raffaele e Roberto, proprietari dell'omonima azienda di autospurghi, degli imprenditori Milena Mugnai e Alceo Sbaraglia. Il procedimento era stato archiviato grazie alla nuova legge Pecorella. Il giudice Leoni era ricorso alla Corte costituzionale sostenendo l'illegittimità della norma che toglie poter al pubblico ministero. La Suprema Corte aveva accolto la questione, facendo di fatto riaprire il processo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -