FORLI' - Sanità, decisioni di fine vita: un convegno sabato all'Auditorium CariRomagna

FORLI' - Sanità, decisioni di fine vita: un convegno sabato all'Auditorium CariRomagna

FORLI’ - “I limiti e le prospettive delle decisioni di fine vita: l’importanza della relazione di cura” sono il tema del convegno aperto alla cittadinanza che sabato 17 novembre l’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Forlì-Cesena organizza in collaborazione con la U.O. di Cure Palliative Hospice Forlimpopoli dell’Ausl di Forlì.


Il convegno, che si terrà all’Auditorium di Cariromagna, si propone di creare un dibattito fra esperti, sereno ed equilibrato, su difficili, delicati e controversi temi, quali direttive anticipate e testamento biologico, che implicano e talora oppongono l’autonomia, la responsabilità e il paternalismo medico al principio di autodeterminazione del paziente-cittadino.


Viene inoltre presentato il Questionario ITAELD attraverso il quale la FNOMCeO, con il supporto delle principali organizzazioni mediche e sotto l’egida di un Comitato di Garanti, ha promosso una indagine circa le opinioni e le pratiche dei medici nell’assistenza ai loro pazienti alla fine della vita. Se ne discutono pregi e limiti.


L’importanza della relazione di cura e del rapporto medico-paziente è infine l’argomento della Tavola Rotonda che vede a confronto le testimonianze di un malato, di un medico di medicina generale, di un medico di cure palliative e di un infermiere di Hospice.

PROGRAMMA
Ore 8.00-8.30: Iscrizione dei Partecipanti

Ore 8.30-8.45: Saluto delle Autorità

Moderatori:
F. Bartolini, Presidente OMCeO Forlì-Cesena
M. Maltoni, Responsabile Hospice Forlimpopoli, AUSL Forlì

Ore 8.45-9.15:
“La rappresentazione del dolore umano nell’arte: una prospettiva originale”
G. Bordin, Direttore di Dipartimento Medico e Direttore Sanitario Ospedale “Piccole Figlie” di Parma”

Ore 9.15-11.15:
Faccia a faccia su "Testamento biologico"
- perché è necessario : L. Orsi, Responsabile Rete di Cure e UOCP, Crema
- perché non è necessario: E. Colombetti, Centro di Bioetica Università Cattolica Sacro Cuore, Milano

Faccia a faccia su "Il questionario ITAELD"
- pregi: E. Paci, Direttore U.O. Epidemiologia Clinica e Descrittiva del CSPO, Firenze
- limiti: A. Caraceni, Direttore U.O.C. Riabilitazione e Cure Palliative, INT, Milano

Discussione

Ore 11.15-11.30 Coffee-Break

Moderatore:
P.Turci Responsabile Hospice Savignano AUSL Cesena

Ore 11.30-12.45:
"Esperienze di rapporto di cura: l’importanza della relazione di cura"
- un Malato: L. Brunetta Presidente Associazione Ligure Thalassemici Onlus
- un Medico di Medicina Generale: Dott. G. F. Battistini, MMG AUSL Cesena
- un Medico di Cure Palliative: M. Maltoni, Direttore Hospice Forlimpopoli AUSL Forlì
- un’Infermiera di Hospice: P. Seganti, Savignano AUSL Cesena

Ore 12.45-13.30 Discussione

Ore 13.30-14.00 Compilazione questionari e chiusura lavori.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -