FORLI' - Si chiude percorso di formazione per manager specializzati per 'guardare' all'estero

FORLI' - Si chiude percorso di formazione per manager specializzati per 'guardare' all'estero

BOLOGNA - Si conclude oggi a Forlì ( ore 17,30 – Palazzo Orsi Mangelli) con la consegna delle prime due Borse di studio finanziate dalla CNA dell’Emilia Romagna per due figure di temporary export manager il percorso di PASS PMI 2005-2006, il progetto che la CNA ha avviato in collaborazione con l’Università di Bologna ed il Fondo Sociale Europeo con il MIEX (Master in International Executives) attivato dalla facoltà di economia di Forlì dell’Università di Bologna che si propone di formare figure di manager specializzati nell’internazionalizzazione delle pmi per svilupparne la presenza sui mercati esteri. Le esportazioni possono davvero rappresentare lo strumento per irrobustire e consolidare la ripresa. In Emilia Romagna cresce la voglia di piccole e medie imprese di esplorare nuovi mercati ed è cresciuta la quota delle imprese esportatrici oltrechè dei prodotti esportati. Un incremento quello delle esportazioni emiliano romagnole che si è confermato anche nei primi sei mesi dell’anno, muovendo un export che vale 3.091 euro, circa il 12,5% dell’export nazionale, facendo dell’Emilia Romagna la prima regione esportatrice italiana in termini di miglior variazione percentuale rispetto al 2005, con un + 1,7%. Una "vocazione" internazionale importante che tra le imprese al di sotto dei 50 addetti va tuttavia ampliata (oggi è al di sotto del 30%). C’è quindi bisogno di una spinta ulteriore, ponendo le pmi nelle condizioni di investire maggiormente all’estero.

Ecco perché CNA ed Università hanno deciso di scendere in campo insieme con l’obiettivo di dare nuove gambe ad imprese che molto spesso hanno idee e progetti per penetrare nuovi mercati, ma non dispongono delle necessarie conoscenze e di strumenti specifici. Questo è l’obiettivo del progetto PASS PMI – "Piani di azione per lo sviluppo strategico delle piccole e medie imprese nei mercati internazionali": essere un vero e proprio passpartout in mano alle piccole e medie imprese di questa regione che intendono intraprendere la strada di uno sviluppo commerciale e produttivo nei mercati esteri, ponendole nelle condizioni di compiere un’accurata ricerca di mercati e clienti; di definire precisi piani di riorganizzazione aziendale e di investimenti; di ottimizzare le risorse. PASS PMI ha perseguito l’obiettivo di sperimentare e diffondere una metodologia e strumenti specifici per coadiuvare le pmi che intendono sperimentare percorsi di internazionalizzazione attraverso la pianificazione di progetti personalizzati. Per compiere l’intero processo di riorganizzazione ed attuare i piani di internazionalizzazione, PASS PMI ha voluto che le 53 imprese individuate fossero assistite da consulenti specializzati, veri e propri temporary export manager. Tali figure sono state individuate tra i partecipanti al MIEX, il Master che si propone di formare figure di manager specializzati nell’internazionalizzazione delle pmi ed è quindi in grado di offrire un servizio di supporto personalizzato alle piccole e medie imprese nel loro percorso di internazionalizzazione "contribuendo così - come hanno spiegato il segretario regionale CNA, Gabriele Morelli e il prof. Alessandro Baroncelli, direttore del Master - alla qualificazione delle risorse umane da inserire nelle piccole e medie imprese; lo sviluppo di conoscenze specializzate rappresenta, infatti, la vera sfida per il rafforzamento della capacità competitiva delle nostre imprese nella scala internazionale".

I diplomandi al Master MIEX hanno affiancato per l’attuazione del piano di internazionalizzazione, le 5 aziende selezionate dopo un percorso durato quindici mesi, sulle 53 individuate; ma le aziende per le quali sono stati realizzati specifici piani strategici di sviluppo commerciale sui mercati esteri (dagli USA al Messico, dalla Cina all’ Inghilterra, Russia e Germania) sono 15, dislocate su tutto il territorio regionale, nei settori della meccanica, elettronica, alimentare, biomedicale, produzione di componenti musicali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ai due temporary manager risultati vincitori, domani sera il presidente regionale della CNA, Quinto Galassi consegnerà le due borse di studio dell’importo di 6.500 euro ciascuna. Per il 2007, la CNA pensa ad un consolidamento della collaborazione con l’Università di Bologna attraverso l’istituzione di altre due borse di studio di 7.000 euro ciascuna per consentire la frequenza al Master di due studenti iscritti all’anno accademico 2006-2007 che contribuiranno, in qualità di "shared temporary manager" alle attività di supporto all’export realizzate presso le imprese. In secondo è prevista una convenzione CNA-Master MIEX per consentire lo svolgimento di ulteriori stage aziendali della durata di tre o sei mesi presso imprese associate con l’obiettivo di contribuire al loro sviluppo internazionale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -