FORLI' - Ultimi giorni per il versamento del saldo Ici

FORLI' - Ultimi giorni per il versamento del saldo Ici

FORLI’ - Entro il 17 dicembre dovrà essere effettuato il versamento della rata di saldo dell’Imposta Comunale sugli Immobili (I.C.I.) per l’anno 2007.


Il versamento può essere effettuato (non è ammessa la compensazione con eventuali crediti ICI) tramite:
- bollettino di conto corrente postale intestato al concessionario CORIT- Riscossioni Locali s.p.a. c/c 500470;
- modello F 24;
- pagamento on-line compilando il bollettino elettronico sul sito https://www.corit.it.


Il versamento può avvenire presso:
- lo sportello del concessionario CORIT Riscossioni Locali S.p.A. c/o Cassa dei Risparmi di Cesena - V.le Roma 302 – zona Ronco, aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8.20 alle ore 13.20 e dalle 14.50 alle 15.50;
- gli Uffici postali;
- le banche e gli istituti di credito convenzionati;


I bollettini di versamento, intestati al concessionario CORIT – Riscossioni Locali SpA, potranno essere ritirati presso:
- CORIT;
- Uffici postali;
- Ufficio Informapiù e Unità Entrate Tributarie del Comune di Forlì.


Arrotondamento: l’importo della rata va arrotondato all’euro per difetto fino a 49 centesimi, per eccesso se superiore a detto importo. Imposta annua minima: il contribuente non è tenuto ad effettuare alcun versamento se l’imposta dovuta per l’intero anno risulta pari o inferiore a 12,00 euro.


Le aliquote per l’anno 2007 sono le seguenti:
- 5,5 per mille: abitazione principale ed equiparate e relative pertinenze;
- 0,5 per mille: alloggi e relative pertinenze concessi in locazione secondo i contratti-tipo (cosiddetti affitti concertati) a titolo di abitazione principale o di dimora abituale in caso di residenza in altro comune; a SERINAR, Società per l’Affitto e Agenzia per l’Affitto del Comune di Forlì;
- 9 per mille: alloggi e relative pertinenze, non utilizzati come abitazione principale od equiparata, per i quali da almeno due anni non siano stati registrati contratti di locazione;
- 7 per mille (aliquota ordinaria): immobili diversi dai precedenti (fra cui aree edificabili e terreni agricoli);
- 5,5 per mille: immobili interessati da interventi di recupero ex art. 31, lett. c), d) ed e) della legge 457/78 (risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, ristrutturazione urbanistica). In questo caso la base imponibile è il valore dell’area fabbricabile.


La detrazione per l’abitazione principale è pari ad 104,00 euro, elevabile ad 240,00 euro per le tipologie riferite a particolari condizioni socio-economiche individuate dall’Amministrazione Comunale.


Entro lo stesso termine del 17 dicembre devono essere presentate:
- la comunicazione relativa al possesso dei requisiti ai fini dell’applicazione dell’ulteriore detrazione per l’abitazione principale per particolari condizioni socio-economiche;
- le comunicazioni relative all’inizio o alla cessazione in corso d’anno delle condizioni di applicazione delle aliquote agevolate e dell’aliquota maggiorata.


Versamenti tardivi
IL mancato o ritardato versamento è soggetto a sanzione pari al 30% dell’importo dovuto. Il contribuente può evitare di dovere corrispondere la sanzione intera se effettua il ravvedimento operoso versando contestualmente: imposta, sanzione ridotta in ragione del periodo di ritardo ed interessi legali commisurati ai giorni di ritardo.


L’Ufficio ICI – P.zza Saffi 8 - tel. 0543 712481 - 712414 - 712318 – 712311 - 712315 rimane a disposizione per ogni eventuale informazione nei seguenti giorni ed orari:
- lunedì, mercoledì e venerdì ore 9.00-13.00
- martedì e giovedì ore 9.00-13.00 e 16.00-17.00


Informazioni dettagliate sono disponibili anche sul sito Internet: www.cofo.it



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -