FORLI' - Venti di novità: inaugura la Fondazione Museo Dino Zoli. Tutto top secret

FORLI' - Venti di novità: inaugura la Fondazione Museo Dino Zoli. Tutto top secret

FORLI’ – Soffiano venti di novità in città o almeno questo si mormora. Trapelano piccole indiscrezioni che fanno ben sperare. "Il capoluogo romagnolo sarà la sede di un grande, innovativo centro culturale– rivela il critico d’arte Maurizio Vanni – a solo un anno dal centenario del manifesto futurista la Romagna si prepara a vivere un evento senza precedenti". Con tono divertito, resta sul vago, incuriosisce e spiega "Il mese prossimo ne saprete di più, poiché in coincidenza dell’inaugurazione delle Fondazione Museo Dino Zoli, con sede in viale Bologna, verrà presentata a tutti una futura esplosiva stagione dedicata a arte e cultura".

Il segreto? Un’innovativa formula di "spazio museale", ancora inesistente in Italia, organizzata e gestita da un team di giovani e giovanissimi "Il museo pieno di ragnatele, condotto da un direttore pedante e visitato da un pubblico sornione – spiega con un poco di ironia Maurizio Vanni – è ormai superato".

Occorre dunque puntare sull’arte come divertimento, sul museo come spazio ludico e crocevia d’incontri dove ci si possa muovere fra diverse forme artistiche, dalla pittura, alla scultura, passando per la fotografia, il tutto costellato da eventi collaterali che coinvolgano in prima persona autori, artisti ed intellettuali. "Non mancherà inoltre la diversione, con happy hour e aperitivi - aggiunge Maurizio Vanni – per la prima volta in Italia verrà tolta la muffa dalle pareti della cultura e ci si aprirà al mondo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -