Forlimpopoli: a Casa Artusi i vini biodinamici

Forlimpopoli: a Casa Artusi i vini biodinamici

FORLIMPOPOLI - A Casa Artusi a Forlimpopoli si parla di vini biodinamici, tra natura e pregiudizio. Giovedì 22 aprile alle 20,45 il terzo appuntamento dedicato alla conoscenza ed approfondimento dei vini e dei prodotti della regione, realizzato in collaborazione con Enoteca Regionale Emilia Romagna e AIS Romagna.

 

Una serata per conoscere le origini del biodinamico, la sua storia e le modalità di applicazione nella pratica agricola. Centrale sarà il rapporto tra uomo e azienda agricola, che costituisce uno dei punti fondamentali della biodinamica. 
 
La ricerca della naturalità e l'attenzione ai prodotti certificati "bio" sono elementi che emergono come tendenza attuale dagli studi sulle abitudini di acquisto dei consumatori. Accanto all'ormai nota agricoltura biologica si è diffusa in anni recenti la cosiddetta agricoltura biodinamica, i cui principi e le cui pratiche sono per molti tuttora avvolti dal mistero e da un alone di pregiudizio.


Per poter conoscere personalmente i frutti di questo tipo di agricoltura al termine della serata saranno degustate cinque etichette italiane prodotte con metodi biodinamici.
La serata sarà curata da Saverio Petrilli, vicepresidente dell'Associazione Agricoltura Vivente per la diffusione dell'agricoltura biodinamica e membro italiano della Task Force internazionale incaricata di proporre modifiche al disciplinare vino Biodinamico di Demeter Internazionale. Agronomo con alle spalle un'esperienza costellata di consulenze in diverse regioni d'Italia e di soggiorni di studio in numerosi paesi esteri - dall'Australia alla Nuova Zelanda, ai paesi del bacino Mediterraneo - dal 1994 Petrilli è agronomo di Tenuta di Valgiano (Valgiano-Lucca), oggi punto di riferimento per la biodinamica applicata al vigneto in tutto il Centro Italia. Oggi Petrilli ha anche numerose collaborazioni con Slow Food, AIS, FISAR, svolge docenze sul metodo biodinamico rivolte agli agricoltori e tutorati per studenti dell'Università di Pisa e dell'Istituto di San Michele all'Adige. Per info: tel. 0543 743138, www.casartusi.it

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -