Forlimpopoli, a Oscar Farinetti il premio Artusi 2011

Forlimpopoli, a Oscar Farinetti il premio Artusi 2011

Forlimpopoli, a Oscar Farinetti il premio Artusi 2011

FORLIMPOPOLI - Nell'anno delle due ricorrenze (150 unità d'Italia e Centenario artusiano), si è cercato, in nome di Pellegrino Artusi, padre del risorgimento gastronomico italiano, un omaggio più strettamente collegato al cibo, ovvero alla diffusione dei prodotti italiani, in sintonia non solo con il bello&buono, ma anche il "giusto". Il premio Artusi 2011, assegnato dal comune di Forlimpopoli, è perciò andato quest'anno ad Oscar Farinetti.

 

 Non discontinuità con i Premi precedenti, ma, in virtù di valori riconosciuti, un impegno concreto, diretto, nella promozione e diffusione della produzione italiana. "Usate roba della più fina, chè vi farà ben figurare" esorta Artusi e, di fronte al cibo più "falsificato al mondo" , ecco "Un mercante di utopie".


Solo che nel caso del personaggio in questione l'utopia si è fatta realtà, e al business ha saputo applicare un sistema di valori. È Oscar Farinetti, vincitore del Premio Artusi 2011, assegnato ogni anno dal Comune di Forlimpopoli, città natale di Pellegrino Artusi, a chi contribuisce con il pensiero e la sua azione alla riflessione su cibo e dintorni. Impegno concreto e reale per la diffusione del "made in Italy" nel mondo.

Impegno, in questa direzione, evidenziato nella motivazione del premio: "Nell'anno dei 2 anniversari (150° della nascita della nazione Italia e della morte di Pellegrino Artusi) il premio va a colui che  ha saputo diffondere l'immagine del cibo italiano e quindi della cultura italiana, sapendo unire la serietà della proposta culturale alle esigenze di mercato. Oscar Farinetti, mercante di utopie ha creato, con l'esperienza di  Eataly, un riferimento importante anche a sostegno dell'identità italiana nel mondo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -