Forlimpopoli, estate musicale con l'Artusi Jazz Festival. Si parte con Bollani

Forlimpopoli, estate musicale con l'Artusi Jazz Festival. Si parte con Bollani

Forlimpopoli, estate musicale con l'Artusi Jazz Festival. Si parte con Bollani

Manca poco più un mese dall'inizio di ARTUSIjazz2011 che allieterà - dal 18 al 26 giugno - le serate forlimpopolesi durante la 15^ edizione della Festa Artusiana Quest'anno per meglio legare il mondo della musica a quello della enogastronomia all'interno della Rocca (dove si svolgeranno tutti i concerti) sarà allestito - oltre al palco - un vero e proprio ristorante ed una enoteca wine bar. Il primo sarà gestitito dal "Ristorante Anna" di Forlimpopoli e conterà di circa 100 posti a sedere proponendo menù con precisi riferimenti al ricettario artusiano. Un angolo della corte della Rocca sarà occupato dal "Laguna Blu & Anna Le Bollicine"; 30 posti a sedere con degustazione di salumi, formaggi di qualità innaffiati da vini nazionali ed internazionali

 

Quindi proposte enogastronomiche in sintonia con un programma musicale degno dei migliori festival jazz nazionali. Sul palco saliranno infatti alcuni tra i migliori musicisti jazz italiani.

Il primo concerto - sabato 18 giugno - vedrà protagonista Stefano Bollani - musicista dell'anno per il 2010 per la prestigiosa rivista Musica Jazz. Il pianista presenterà "piano solo" - il suo progetto più famoso - e si concederà a una serie di arrangiamenti di brani più o meno noti ripresi dalla tradizione.

 

Domenica sarà la volta di Nicola Conte , chitarrista, dj, agitatore culturale negli anni '90 ed il suo "Jazz Combo" con la cantante Alice Ricciardi e tra gli altri - alla tromba - Flavio Boltro - Direttore Artistico di ARTUSIjazz.

Lunedì 20 doppio concerto con il ritorno del quartetto del sassofonista pordenonese Gaspare Pasini con ospite il famoso batterista francese Manu Roche; a seguire il duo formato dall'astro nascente del jazz internazionale Giovanni Guidi al piano e Gianluca Petrella, uno dei trombonisti più affermati al mondo.

 

Il concerto di martedì 21 giugno non è solo per gli appassionati del jazz di ricerca, ma per tutti coloro che nella musica trovano nuove energie per vivere. Infatti il cd "X" (suite for Malcom) di Francesco Bearzatti Tinissima quartet ha travolto non solo la critica (2 volte Top Jazz 2010) ma anche la gente (3 volte Jazzit Award 2010). Accompagneranno il premiatissimo sassofonista Francesco Bearzatti tre grandi musicisti pure loro con background misti: Zeno De Rossi, il batterista suona anche con Vinicio Caposella, Giovanni Falzone, la tromba, nell'Orchestra della Scala di Milano, Danilo Gallo, Top Jazz come miglior bassista italiano viene dal pop.

Mercoledì, organizzata dall'Associazione Gavella'Band una serata per ricordare Ivano Gavella - indimenticato allenatore-cantautore nel decimo anniversario della scomparsa. Musiche, poesie e ricordi si mischieranno per omaggiare Ivano che è ancora oggi vivo nel cuore di tutti coloro lo conobbero apprezzandone le straordinarie doti di umanità.

Giovedì 23 ritorna ARTUSIjazz con un doppio concerto: alle 21,15 salirà sul palco il trio Masgudebal con alla batteria il forlimpopolese Marco Frattini. Seguirà il quartetto del pianista siciliano Giovanni Mazzarino che presenterà il suo nuovo lavoro discografico "In Sicilia una Suite" - un tributo alle tante risorse di un'isola meravigliosa. Ad accompagnare Mazzarino - il sassofonista emergente Max Ionata ed una ritmica di prima grandezza con Nicola Angelucci alle percussioni ed il grande contrabbassista Rosario Bonaccorso, fedelissimo di ARTUSIjazz.

Sabato sul palco Flavio Boltro festeggerà i suoi primi 50 anni di vita con un concerto speciale al quale prenderanno parte molti dei più importanti jazzisti in quella che si annuncia come una delle più interessanti ed allargate session dell'anno. Saliranno sul palco una ventina di musicisti (Rosario Giuliani, Francesco Cafiso, Rosario Bonaccorso, Giovanni Mazzarino,Dino Rubino, Gegè Munari per citare i più famosi) in una vera e propria jam session. Prima del concerto verranno proiettati alcuni estratti del film "Michel Petrucciani Body&Soul" di Michael Radford selezionato all'ultimo festival di Cannes. Data la lunga amicizia e collaborazione artistica di Michel Petrucciani con Flavio Boltro si potrà partecipare all'esperienza umana e musicale di quest'ultimo con il pianista più sorprendente nella storia del jazz moderno.

Sabato 25 giugno ritornerà a grande richiesta sul palco di ARTUSIjazz - dopo lo straordinario successo del concerto dello scorso anno - il sassofonista Francesco Cafiso. Gli è stata concessa una "Carta Bianca" che lui ha sfruttato presentando i tre suoi più famosi progetti: inizierà in duo assieme al fidato Dino Rubino al piano. Sarà poi la volta dell' "Island Blu" quartet con Giovanni Mazzarino al pianoforte, Rosario Bonaccorso al contrabbasso e Dino Rubino stavolta alla tromba; il quartetto si distingue per la bellezza dei temi suonati e per la strepitosa sinergia e potenzialità di ciascuno dei componenti di ascoltarsi l'un l'altro creando un vero e proprio dialogo tra gli strumenti. Nel terzo ed ultimo set Francesco Cafiso presenterà il suo ultimo progetto: "Standards". Il quartetto formato da musicisti eccezionali e raffinati propone un viaggio avventuroso e appassionante attraverso la rilettura dei più bei standards della tradizione jazzistica americana. Paolo Birro al piano, Marco Micheli al contrabbasso e Francesco Sotgiu alla batteria sono per Cafiso tre musicisti affidabilissimi.

 

Gran finale domenica 26 giugno con "Remembering Shelly" , l'omaggio del miglior batterista jazz italiano-Roberto Gatto - ad un grande drummer del passato Shelly Manne. Con i musicisti che sono parte di questo progetto, Gatto ha da subito avuto un ottimo rapporto cresciuto mano a mano nei tanti concerti effettuati in giro per l'Italia: il romagnolo Marco Tamburini alla tromba, Max Ionata al sax tenore, Luca Mannutza al piano e Giuseppe Bassi al contrabbasso sono stati da subito degli ottimi compagni di viaggio.

Da non perdere gli appuntamenti delle 19,30 al Museo Tobia Aldini - per "Ah...però jazz", un aperitivo musicale che preparerà in grande stile i concerti della serata.

 

Non mancano certo le attrazioni e l'attesa cresce; dal prossimo 23 maggio inizierà la prevendita telefonando al 340.5395208 o visitando il sito www.artusijazzfestival.com dove sono indicati modalità e prezzi dei biglietti (a pagamento i concerti del 18-19-21-25-26 giugno ; ingresso ad offerta libera per gli altri).

Previsti inoltre anche abbonamenti e biglietti scontati per studenti, under 20 ed over 70.

Insomma ARTUSIjazz2011 ha tutti gli ingredienti per far trascorrere belle serate all'insegna del piacere: la buona musica, la buona tavola, i buoni incontri.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -