Forlimpopoli, il 16 giugno via alle Feste Artusiane

Forlimpopoli, il 16 giugno via alle Feste Artusiane

FORLIMPOPOLI – Si apre il 16 giugno l’11.a edizione delle “Feste Artusiane”, che quest’anno presentano l’importante novità dell’inaugurazione di “Casa Artusi”, il primo centro di cultura gastronomica dedicato alla cucina domestica. Fino al 24 giugno una girandola di eventi ispirati ai migliori sapori della Romagna animerà la città di Pellegrino Artusi, padre della cucina nostrana. Tra gli ospiti anche il cantautore Francesco Guccini e il comico Piero Chiambretti.


Saranno le “Feste Artusiane migliori che abbiamo mai fatto”, ha esordito il sindaco di Forlimpopoli, Paolo Zoffoli, nel presentare la manifestazione, quest’anno ricca di novità. Prima fra tutte “Casa Artusi”, il primo centro di cultura gastronomica dedicato alla cucina domestica. “Quest’anno si torna a parlare veramente di Pellegrino Artusi”, commenta Laila Tentoni, responsabile settore scuola e cultura.


“L’agricoltura dell’Emilia-Romagna – spiega l’assessore regionale all’agricoltura, Tiberio Rabboni – deve molto alla figura di Artusi, che 117 anni fa contribuì in modo determinante a formare la reputazione della nostra enogastronomia, nel suo rapporto con i prodotti”.


Nella enorme carrellata di eventi che scorrono nelle 9 giornate, come ogni volta non mancano i premi “che quest’anno – sottolinea la Tentoni – tornano a casa, per dimostrare ciò che la regione ha fatto nel mondo”. Il premio Artusi per il miglio cuoco va a Gino Angelini, originario dell’entroterra riminese, che oggi possiede due famosi e rinomati ristorati a Los Angeles.


Per la solidarietà, invece, il premio va al “Comitato per la lotta contro la fame nel mondo” di Forlì, di cui ha fatto parte la compianta Annalena Tonelli. Saranno consegnati anche i premi Marietta.


L’inaugurazione di “Casa Artusi”, vera novità di quest’anno, accanto agli innumerevoli eventi, degustazioni, convegni e spettacoli, che sorge nell’antica sede ristrutturata del Convento dei Servi, si terrà sabato 23 giugno, alle 18.45, con la partecipazione di Piero Chiambretti. “Tutta la città sta lavorando per portare a termine questo progetto”, spiega Susy Patrito Silva, direttrice della Casa. “Questo laboratorio culturale e gastronomico, sarà attivo già dal 16, con il ristornate dove i menù sono realizzati da Angelini” conclude il presidente, Paolo Lucchi. All’interno della casa, fra cultura e laboratori di cucina, sarà consultabile la biblioteca di Pellegrino Artusi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiara Fabbri

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -