Forlimpopoli, il tartufo bianco e i sapori dell'Appennino a Casa Artusi con lo chef Paolo Teverini

Forlimpopoli, il tartufo bianco e i sapori dell'Appennino a Casa Artusi con lo chef Paolo Teverini

Forlimpopoli, il tartufo bianco e i sapori dell'Appennino a Casa Artusi con lo chef Paolo Teverini

FORLIMPOPOLI - Il centro di cultura gastronomica di Forlimpopoli, fedele alla sua missione della valorizzazione della cultura gastronomica, continua a proporre gli appuntamenti nella propria scuola di cucina che coprono aspetti differenziati della cucina. 

 

Fermo restando lo straordinario lavoro dell'Associazione delle Mariette, che contribuisce regolarmente alle iniziative basate sul saper fare (la sapienzialità, secondo la felicissima definizione di Carlo Petrini), sono già diversi i grandi nomi della cucina italiana passati in Casa Artusi: dallo stellato riminese Giampaolo Raschi al maestro ferrarese Igles Corelli, dal talentuoso marchigiano Vincenzo Cammerucci a Gino Angelini, romagnolo divenuto senza tema di smentita il più importante chef della ristorazione italiana a Los Angeles.

 

Per finire con Massimo Bottura, il numero uno della cucina italiana secondo tutta la critica internazionale, protagonista a Forlimpopoli di una serata della scorsa Festa Artusiana che nessuno dei presenti potrà dimenticare. La sera di martedì 14 dicembre sarà la volta di Paolo Teverini, titolare dell'omonimo ristorante a Bagno di Romagna (FC), per una serata dedicata al tartufo. 

 

Considerato uno dei maestri della cucina italiana d'autore, Paolo Teverini è chef stellato Michelin ed ha una storia più che ventennale di successi. La sua fantasiosa cucina si basa prevalentemente sulla valorizzazione dei prodotti dell'Appennino Tosco-Romagnolo, quali funghi, tartufi, frutti di bosco, gamberi di fiume. Gestisce l'omonimo ristorante insieme alla moglie Giordana e alla figlia Gaia.

Nell'incontro saranno illustrate le preparazioni di diversi piatti basati sull'utilizzo del Tartufo Bianco pregiato, con degustazione finale. Le caratteristiche di questo prezioso e amatissimo prodotto della terra, il suo profilo sensoriale e le regole di base per l'abbinamento con i vini del territorio saranno presentati da Alessandro Mondello, sommelier e co-fondatore dell'Associazione Mondo Tartufo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -