FORLIMPOPOLI - L’Orchestra Casadei e Casa Artusi unite nel nome di Pellegrino

FORLIMPOPOLI - L’Orchestra Casadei e Casa Artusi unite nel nome di Pellegrino

FORLIMPOPOLI - Artusi chiama, Casadei risponde: due simboli della Romagna si incontrano, e lo fanno nel segno della musica.

In occasione dell’inaugurazione di Casa Artusi, in programma sabato 23 giugno a Forlimpopoli, l’orchestra Casadei capitanata da Mirko e da Raoul presenterà in anteprima assoluta una canzone dedicata al grande Pellegrino. Un simpatico omaggio per il nume tutelare della buona tavola in Romagna e nel mondo, autore de “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”. Ma, per certi versi, anche una sorta di risarcimento morale: nel repertorio dei Casadei c’è infatti da moltissimi anni una canzone dedicata al Passatore, al secolo Stefano Pelloni, il feroce brigante che con una scorreria nel Teatro di Forlimpopoli fece impazzire la sorella di Artusi e costrinse la famiglia a lasciare la città e trasferirsi a Firenze.


“L’idea di una collaborazione tra Casa Artusi e l’Orchestra Casadei è nata alla BIT di Milano, e si è rivelata immediatamente feconda – commenta Paolo Lucchi, Presidente di Casa Artusi. – Siamo certi che l’Orchestra Casadei, con i suoi 80 anni di storia, saprà interpretare perfettamente lo spirito di Artusi, componendo una canzone che diventerà un vero e proprio ‘passpartout musicale’ per promuovere Pellegrino Artusi, e con lui l’intera Emilia Romagna, in tutto il mondo”.


“L’inaugurazione di Casa Artusi sarà una grande festa per la nostra città – afferma Paolo Zoffoli, Sindaco di Forlimpopoli – e certamente l’Orchestra Casadei, con la sua carica di energia e simpatia, sarà la colonna sonora ideale per la nascita del primo centro di cultura gastronomica dedicato alla cucina domestica italiana”.


“E’ un grande onore per noi essere stati contattati per scrivere una canzone su Pellegrino Artusi – afferma Mirko Casadei, alla guida della più famosa Orchestra Italiana, oggi denominata Mirko Casadei Beach Band. “Con le nostre canzoni portiamo da oltre ottant’anni la Romagna in tutto il mondo, con le sue tradizioni e i suoi valori, quindi ci sembra un binomio perfetto unire due marchi storici della Romagna come Casadei e Artusi, padre della gastronomia italiana. La canzone su pellegrino Artusi è ancora in corso di lavorazione: una bella sfida, impegnativa ma bella, che certamente ci permetterà di portare alle nuove generazioni il messaggio di Pellegrino e della buona cucina di casa, valori che non hanno età.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sabato 23 giugno, dopo l’inaugurazione di Casa Artusi, la serata proseguirà con lo spettacolo dell’Orchestra Casadei dal titolo “80 voglia di ballare", una festa tutta da ballare e da cantare con ritmi di ballo a 360 gradi per tutte le generazioni. “Si scrive Casadei e si legge festa” è lo slogan che accompagna il tour di Mirko Casadei, con uno spettacolo molto vario e divertente. La formula vincente è il vero live, lo show-cabaret, la festa, dove l'energia del palco contagia il pubblico che si diverte con i più svariati ritmi e generi musicali, interpretati da musicisti giovanissimi molto preparati che suonano mentre ballano e improvvisano divertenti sketches, esibendosi con fiati, percussioni, fisarmoniche ritmiche e chitarre. E per l’occasione sarà sul palco anche Raoul, testimonial storico della Romagna, della sua musica, della cordialità e dell’allegria dei romagnoli: un connubio perfetto per siglare la nascita di Casa Artusi.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -