Forlimpopoli, non solo Festa Artusiana: le Monache Agostiniane a servizio della città

Forlimpopoli, non solo Festa Artusiana: le Monache Agostiniane a servizio della città

Forlimpopoli, non solo Festa Artusiana: le Monache Agostiniane a servizio della città

FORLIMPOPOLI - La Festa Artusiana 2010 tocca anche le Monache Agostiniane. Sebbene da due anni non siano coinvolte direttamente nella manifestazione per motivi logistici, le 7 religiose di clausura residenti nel monastero dedicato a "San Giovanni Battista" in via Saffi, 68, e dunque nel cuore di Forlimpopoli, partecipano agli eventi con la modalità a loro più congegnale: pregando intensamente Dio per la pace e il bene dell'umanità. Circondate da musiche, spettacoli, stand gastronomici e momenti culturali di forte impatto acustico, le Monache Agostiniane si fanno carico della tensione spirituale di un'intera città, eredi di una regola fatta di preghiera, operosità e conforto alle persone in difficoltà che si perde nella storia della cristianità.

 

Dal 2002 si sono aperte ulteriormente al mondo e alla collettività artusiana, mettendo a disposizione di famiglie, coppie, giovani e anche single lungo tutto l'arco dell'anno, la nuova Casa d'accoglienza "Foresteria San Giuseppe". "Gli spazi sono ampi - dichiara la madre superiora suor Anna Bruschi - e si prestano ad ospitare gruppi numerosi per campiscuola, giornate di ritiro, esercizi spirituali guidati, convegni e seminari di studio su temi di interesse e attualità, corsi di approfondimento del cammino di fede, week-end, momenti di amicizia e fraternità, iniziative culturali". Nei rinnovati locali di via Saffi, 72 è possibile staccare la spina dallo stress quotidiano, abbracciando anche per un solo giorno gli elementi portanti della "vita agostiniana": interiorità e condivisione.

 

"Il fine dell'Ordine - precisa suor Anna - consiste proprio nel ricercare instancabilmente Dio e nel lavorare con tutte le forze a servizio delle persone che Lui mette sul nostro cammino... e questo deve essere portato avanti insieme, concordemente nella fraternità e nell'amicizia". L'ultima novità delle Agostiniane riguarda il grande cortile interno della casa "San Giuseppe": mentre fervono i lavori di completamento del chiostro, è già a disposizione l'ampio salone con cucina, perfettamente attrezzato per fare festa in autogestione in occasione di battesimi, cresime, comunioni e persino matrimoni, fino ad un massimo di 60 persone. Basta una libera offerta alle suore, presenti anche sul web al seguente indirizzo: www.agostinianeforlimpopoli.com. Le notevoli dimensioni della foresteria consentono alle religiose di rispondere ad emergenze temporanee di alloggio per ragazze. "Nel 2007 - interviene suor Anna Chiara, al secolo Catia Sanulli, la più giovane delle monache - abbiamo ampliato alcuni locali della Foresteria aggiungendo nuove sale per incontri e un mini appartamento che si sta rivelando un vero jolly risolutivo di tante problematiche".

 

Anche a Forlimpopoli è sempre più pressante la richiesta di un "tetto" d'emergenza da parte di universitarie e supplenti fuori sede, in attesa di trovare una sistemazione più duratura. Per contattare le religiose si può utilizzare il tradizionale telefono (0543/741276), oppure inviare una e-mail a: info@agostinianeforlimpopoli.com. Tutto questo nell'anno del centenario. Costrette a lasciare il loro storico sito, oggi adibito a sede delle scuole elementari pubbliche "De Amicis", le suore si limitarono ad attraversare la strada per mettere piede nell'attuale monastero, ubicato giusto sul fronte opposto di via Saffi: correva l'anno di grazia 1910. "La nostra presenza a Forlimpopoli - conclude suor Anna Chiara - è più antica e risale al 1525. Per festeggiare il primo secolo nell'attuale sede stiamo promuovendo una serie di iniziative, tra cui l'aggiornamento della nostra biblioteca per poi renderla semi - pubblica e disponibile". Un altro dono all'amata città che le accoglie dai tempi del Rinascimento.

 

Piero Ghetti

 

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di paolone
    paolone

    Sono donne ammirevoli, niente da dire

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -