Forlimpopoli, sanità. Monti (Pd): "Non siamo noi a prendere in giro, basta strumentalizzazioni"

Forlimpopoli, sanità. Monti (Pd): "Non siamo noi a prendere in giro, basta strumentalizzazioni"

FORLIMPOPOLI - "Chi cerca la discussione e il dialogo, chi evita strumentalizzazioni e convoca la piazza può essere tacciato di tutto ma non di prendere in giro la gente". E' la reazione di Gianluca Monti, segretario comunale del Partito Democratico a Forlimpopoli dopo la presa di posizione del "comitato" per la difesa dell'ospedale di Forlimpopoli a seguito dell'assemblea pubblica del 9 marzo organizzata dal Pd stesso.

 

"Abbiamo indetto la serata per stimolare il confronto e per raccogliere opinioni e proposte - spiega Monti -, purtroppo ci siamo trovati di fronte ad opposizioni politiche presenti a puro scopo elettorale e ad un gruppo di operatori che, pur difendendo posizioni rispettabilissime e degne di ascolto, non hanno presentato una valida alternativa allo stato attuale".

 

"Ribadiamo di nuovo la nostra disponibilità al dialogo e al confronto nei limiti del rispetto reciproco proprio della democraticità che ci contraddistingue ma chiediamo cocretezza e non chiusura su posizioni indifendibili - aggiunge Monti -. Dobbiamo dare futuro al nostro ospedale, non fissare la data della sua chiusura o procrastinarla solo di qualche anno. Gli interessi puramente personali, così come quelli elettorali in questa fase devono lasciare spazio al maggior interesse pubblico, le scelte, qualunque esse siano, devono portare beneficio al maggior numero di persone possibili e per far ciò sarebbe opportuno lavorare e spendersi insieme per avere maggior forza e consenso".

 

"Litigare fra noi e dividerci - chiude Monti - significa lasciare terreno a chi a livello nazionale sta prodigandosi a sponsorizzare una sanità privatizzata e a pagamento così come sta avvenendo per la scuola".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -