Forlimpopoli: si riunisce il forum delle associazioni di ispirazione cattolica

Forlimpopoli: si riunisce il forum delle associazioni di ispirazione cattolica

Un Forum per le persone e le associazioni di ispirazione cattolica nel mondo del lavoro. Si è costituito nella Provincia di Forlì-Cesena per rispondere agli appelli fatti dal Papa Benedetto XVI affinché i cattolici impegnati nelle istituzioni e nel sociale si facciano classe dirigente attiva creando valori condivisi, mettendo al centro le persone, la famiglia e il lavoro attraverso la partecipazione di tutti per uscire dalla crisi economica con un nuovo modello di sviluppo. Al Forum provinciale aderiscono Federimpresa Confartigianato, Confcooperative, Compagnia delle Opere, Cisl e Movimento cristiano lavoratori, associazioni che intendono ispirarsi alla dottrina sociale della Chiesa, per rivitalizzare la qualità dell'azione sociale e politica. L'impegno è quello in particolare di riflettere sul ruolo che, ispirandosi alla Dottrina sociale della Chiesa, devono svolgere le associazioni rappresentative di persone e interessi per promuovere riforme e cambiamenti rispettosi della dignità dell'uomo e imperniati sulla giustizia sociale.

 

Oggi si manifesta una domanda di profondi cambiamenti nelle politiche economiche, nei rapporti tra stato e mercato, sulle esigenze di ridare slancio allo sviluppo delle imprese e ai fabbisogni di coesione sociale. In particolare diventa una priorità per le istituzioni e le forze politiche e sociali salvaguardare lo straordinario patrimonio produttivo e occupazionale che rischia di essere depauperato da una grave recessione economica. Il Forum ritiene che sia dovere dei cristiani impegnati nel mondo del lavoro, interrogarsi sui percorsi da intraprendere affinché le straordinarie opportunità rappresentate dalla disponibilità di conoscenze, tecnologia, e di risorse finanziarie possano essere utilizzate per rendere equo e sostenibile lo sviluppo economico. In questo senso compito della politica è soprattutto quello di favorire l'accesso alla opportunità di risorse, tecnologie e conoscenze, consapevole che la straordinaria mobilità di questi fattori può generare anche rischi per le persone e la collettività in termini di stabilità del lavoro e del reddito. Rischi che possono essere contenuti con adeguate protezioni sociali e, con politiche attive del lavoro che stimolino l'inclusione delle persone nel mercato del lavoro e rafforzando le opportunità formative sull'intero corso della vita.

 

L'azione delle istituzioni deve pertanto essere particolarmente rivolta a valorizzare il ruolo delle persone, dei nuclei familiari e la sussidiarietà tra azione pubblica e corpi intermedi insieme.

Diffondere la responsabilità sociale nelle imprese, nella Pubblica Amministrazione, nell'esercizio della professione mette in rilievo la centralità delle persone sia nella dimensione della valorizzazione delle risorse umane negli ambiti produttivi che dell'attenzione ai bisogni dei cittadini, siano essi consumatori, utenti dei servizi, risparmiatori o contribuenti: questi fattori sono i veri motori della innovazione.

 

Competizione, mercato, società aperte sono condizioni importanti per stimolare e mobilitare le risorse in modo efficiente, ma sono i valori a fare la vera differenza. Le buone politiche del lavoro devono valorizzare il merito, la trasparenza ed il rispetto delle regole, la produttività, la partecipazione dei lavoratori ai risultati delle imprese. Il dibattito politico sulle riforme del Welfare sarà uno dei terreni privilegiati di intervento del nostro forum. Le associazioni di ispirazione cattolica sono state protagoniste fondamentali anche nel nostro territorio per lo sviluppo del nostro Paese e per l'emancipazione dei lavoratori.  Si deve a al loro protagonismo l'affermazione dei principi di autonomia dell'azione sociale rispetto alla sfera politica e istituzionale, del ruolo della sussidiarietà, del reciproco riconoscimento tra le rappresentanze imprenditoriali, dei lavoratori o dei soci cooperatori, del valore della mediazione tra interessi di parte e quelli più generali.

 

Oggi gli aderenti al Forum ritengono che serva un nuovo protagonismo delle associazioni che si ispirano alla dottrina sociale della Chiesa per rivitalizzare la qualità dell'azione sociale e della politica e ricostruire il "sistema dei valori" sui quali innestare una nuova fase di sviluppo. Con questi obiettivi comincia dunque ad operare il Forum delle persone e delle associazioni  di ispirazione cattolica.

La prima iniziativa si terrà mercoledì 3 Febbraio alle 17.30 presso la sala Convegni della Chiesa dei Servi- Casa Artusi in via Costa a Forlimpopoli. Si tratta di un incontro sul tema Persona, lavoro e sviluppo nella "Caritas in Veritate di Benedetto XVI" con la partecipazione di due illustri relatori: il vescovo mons. Luigi Negri e il prof. Stefano Zamagni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -