Forlimpopoli, un romagnolo alla 'corte' di Shangai

Forlimpopoli, un romagnolo alla 'corte' di Shangai

Il caffè espresso si mette in mostra all'Expo 2010 Shanghai, la fiera internazionale che si svolge dal 1° maggio al 31 ottobre 2010, già considerata il più grande evento Expo della storia, dal tema Una città migliore, una vita migliore, "Better City, Better Life".
Al collezionista di Forlimpopoli Enrico Maltoni è stato richiesto di presentare a Shanghai la sua collezione di macchine per il caffè espresso in una mostra multimediale dedicata da un lato alla storia, dall'altro al futuro sviluppo ed innovazione di questi oggetti funzionali che attraverso le loro forme raccontano la storia del costume italiano.

L'Esposizione Universale di Shanghai ospita Paesi da tutto il mondo rappresentati dalle proprie eccellenze offrendosi quale vetrina e database della creatività tecnologica. Da sabato 24 luglio al 7 agosto 2010, negli spazi del Padiglione italiano all'Esposizione di Shanghai, il Governo Italiano ha voluto realizzare una collettiva formata dalle eccellenze tecnologiche italiane dal titolo "Italia degli innovatori".
La mostra della  Collezione Maltoni è stata scelta tra queste eccellenze per raccontare l'innovazione italiana, del passato e del presente, evidenziando la vitalità culturale, scientifica e tecnologica del Belpaese. Un omaggio al Made in Italy, alla cultura e alla storia del costume, tra arte ed emozione del gusto.
Dopo 20 anni di ricerca e restauro, Enrico Maltoni ha trasformato la passione per il fascino di questi bellissimi oggetti in una grande collezione declinata non solo all'antico, ma arricchita e aggiornata dai pezzi più moderni e tecnologici che completano la storia delle macchine del caffè espresso.
Il progetto espositivo narra il rito squisitamente italiano del caffè, dai primi del Novecento fino ai giorni nostri. Le macchine dell'espresso sono state realizzate dai più celebri designer, da Giò Ponti a Luigi Caccia Dominioni, da Bruno Munari a Ettore Sotsass e Marco Zanuso, da Giugiaro a Pininfarina. L'iniziativa indaga l'evoluzione estetica e sociale dell'oggetto, cercando di anticiparne le tendenze. La storia del caffé si intreccia infatti agli avvenimenti politici dell'Italia, e fa parte della storia del cinema, dell'arte e della letteratura.

Chi è Enrico Maltoni.
Il collezionista romagnolo, quasi vent'anni fa, davanti ad una Faema Marte del 1952 trovata in un mercatino, decide di acquistarla per utilizzarla in casa propria. Cercando i pezzi per restaurarla e ripararla rimane colpito da quanta poca documentazione esiste su un soggetto potenzialmente così vasto. Il primo elemento che si cerca di reperire su un argomento sono le pubblicazioni che lo riguardano, in questo caso inesistenti. Da quel momento ad oggi Enrico Maltoni ha creato: la collezione, il primo sito internet sul mondo del caffè, un libro dal titolo "Espresso Made in Italy 1901-1962", una mostra itinerante di macchine del caffè espresso (le più belle ed efficaci del secolo scorso), infine, edita recentemente e sempre curata dal collezionista, la pubblicazione dal titolo "Faema Espresso 1945-2010".
La Collezione Enrico Maltoni è un punto di riferimento per gli appassionati nel mondo, oggi è presentata anche dal sito: www.espressomadeinitaly.com, l'unico museo online della macchina da caffè, una raccolta di opere d'arte e del Made in Italy. Al centro, protagoniste, le macchine del caffè espresso. Oltre 100 pezzi, sagome brillanti e scintillanti di quelle che il proprietario chiama le "dame vestite d'argento". Accanto a loro trovano posto anche le caffettiere moka, gli accessori inconsueti, i manifesti d'epoca, le tazzine del caffè, una biblioteca cartacea, l'archivio e le geniali pubblicità storiche. In poche parole le tracce di una tradizione lunga un secolo. Così gli interpreti della storia di questa bevanda grazie al collezionista romagnolo si svelano al pubblico, attori di un mondo che sposa industria e arte, tutto rivolto al design, e che segue i mutamenti della società e dei costumi italiani del Novecento.
La mostra in dieci anni ha toccato ben quattro continenti, 42 eventi espositivi hanno diffuso in tutto il mondo, l'affascinante universo di una delle bevande più diffuse ed amate di sempre e la storia della macchina del caffè espresso: una realtà regina del design italiano e fino a dieci anni fa sconosciuta.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -