Frana a Corniolo: 100mila euro dalla Regione per proseguire i lavori

Frana a Corniolo: 100mila euro dalla Regione per proseguire i lavori

Frana a Corniolo: 100mila euro dalla Regione per proseguire i lavori

CORNIOLO - Arrivano ottime notizie, dopo il prospettato stop ai lavori di riassestamento della frana per mancanza di fondi. Era stata diffusa la notizia che i 250mila euro stanziati dall'Emilia-Romagna per la prima emergenza fossero finiti. Fortunatamente dopo poco è arrivata la buona notizia: l'assessorato alla difesa del suolo ha messo a disposizione altri 100 mila euro. Intanto il deputato leghista, Gianluca Pini, assicura la massima attenzione da Roma.

 

>LE IMMAGINI DEI SOPRALLUOGHI SULLA FRANA DEL CORNIOLO

 

"Posso garantire - afferma Pini - che oltre dal Dott. Bertolaso e dal collega Alessandri, Presidente della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati, anche dal Ministro Prestigiacomo, con la quale ho parlato pochi minuti fa, vi è la massima attenzione sul problema della frana del Corniolo, tutto il resto sono discutibili strumentalizzazioni". Va sottolineato che per mettere in sicurezza l'intera area colpita dalla frana, compresi gli indennizzi ai privati e la messa in sicurezza della Braccina serviranno 3milioni 700mila euro. La principale esigenza dei cittadini è quella di un passaggio sorvegliato sulla frana.

 

Per ora comunque i lavori ripartono, con i nuovi fondi stanziati dalla Regione. L'onorevole del Carroccio polemizza con il Prefetto: "Ho trovato molto discutibili le affermazioni del Prefetto Trovato in merito al rischio, totalmente infondato, di uno stop dei lavori per il ripristino della viabilità per la frazione di Corniolo. Per evitare inutili allarmismi sarebbe stato sufficiente al Prefetto alzare il telefono, come ha fatto il sottoscritto e concordare l'erogazione dei contributi necessari all'emergenza con il dipartimento della Protezione Civile".


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -