Frena l'inflazione a Bologna: a dicembre +2,2%

Frena l'inflazione a Bologna: a dicembre +2,2%

Frena l'inflazione a Bologna: a dicembre +2,2%

BOLOGNA - Frena l'inflazione a Bologna. Infatti nel mese di dicembre l'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività ha fatto registrare una variazione mensile del +0,1% ed un tasso tendenziale del +2,2%, in calo rispetto al mese precedente (dati provvisori), che rappresenta il valore più basso del 2008. Nei mesi di luglio e agosto era stato raggiunto il picco, con un indice pari a +3,6%.

Nel mese di novembre 2008 la variazione mensile era risultata del -0,2% ed il tasso tendenziale del +2,5%. Il capitolo dell'alimentazione - ha sottolineato l'Ufficio Statistica del Comune di Bologna - registra una variazione mensile del +0,2%.  In aumento pesci e prodotti ittici (+1,8%), ortaggi (+1,1%), zucchero e confetture (+0,2%) e caffè thè e cacao (+0,1%). Tutti gli altri comparti registrano una variazione mensile di segno negativo pari al -0,1% ad eccezionedella frutta (-0,3%) e degli "altri prodotti alimentari" (-0,2%).

Il tasso tendenziale è diminuito di mezzo punto percentuale, portandosi al +3,4%. Il capitolo che registra il calo più significativo (-1,2% lavariazione mensile) e' quello dei trasporti, dovuto prevalentemente alle riduzioni dei carburanti (-8% la variazione mensile e -16,7% quella annua per la benzina; -7,9% quella mensile e -12,9% quella annua per il gasolio per auto).  Flessione anche per quanto concerne il capitolo dell'abitazione (-0,3% la variazione mensile) a seguito soprattutto della riduzione del costo del gasolio da riscaldamento, che registra una variazione mensile del -7,3% in calo rispetto allo scorso anno del -8,7%. In diminuzione anche il tasso mensile (-0,1%) delcapitolo dei mobili, articoli e servizi per la casa.

Questo mese è il capitolo dei servizi ricettivi e di ristorazione a registrare la variazione mensile più elevata (+1,8%) grazie agli aumenti degli alberghi, degli altri servizi di alloggio e delle consumazioni al bar. Stabile, invece, in dicembre al +2,9% il tasso medio dell'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività, che risulta dalla sintesi relativa a 24 mesi e misura quindi l'inflazione di carattere più strutturale. Il 2008 si conclude dunque con un livello d'inflazione "significativamente più elevato rispetto a quello del 2007 (+1,8%), dovuto soprattutto alle tensioni,in particolare nella prima parte dell'anno, sui comparti alimentare ed energetico".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -