Fusione dei Comuni, anche in Romagna al voto per unire due municipi

Oltre a dichiararsi per il sì o per il no alla fusione (scheda grigia), le popolazioni interessate potranno esprimersi anche sulla denominazione dell'eventuale nuovo Comune unico scegliendo su una seconda scheda, di colore rosa, tra una serie di nomi proposti

I residenti di Granaglione e Porretta Terme nel bolognese, Montescudo e Monte Colombo nel riminese, e Zibello e Polesine Parmense potranno dire sì o no alla fusione e scegliere il nome dell'eventuale Comune unico. Domenica 11 ottobre giornata di referendum in 6 Comuni dell'Emilia-Romagna. Saranno chiamati al voto, per esprimersi in favore o contro la fusione dei rispettivi Comuni di residenza, oltre 14 mila cittadini. Urne aperte dalle 7 alle 23.

Dopo la recente fusione dei Comuni dell'Alto appennino reggiano, che ha visto la nascita del Comune unico di Ventasso (L.r. 8/2015), sono tre le nuove potenziali fusioni sottoposte alla consultazione popolare. Nel caso di Granaglione e Porretta Terme, i cittadini sono chiamati a dire la propria sulla possibile nascita di un nuovo Comune unico di circa 7.000 abitanti. Di dimensioni simili l’eventuale Comune unico che sorgerebbe dalla fusione di Montescudo e Monte Colombo (circa 6.800 abitanti), più piccolo quello che si determinerebbe dalla fusione di Zibello e Polesine Parmense (circa 3.300 abitanti).

Oltre a dichiararsi per il sì o per il no alla fusione (scheda grigia), le popolazioni interessate potranno esprimersi anche sulla denominazione dell'eventuale nuovo Comune unico scegliendo su una seconda scheda, di colore rosa, tra una serie di nomi proposti. Eccoli: per quanto riguarda Granaglione e Porretta, Acque Alte, Alto Reno Terme, Granaglione Porretta Terme; a Zibello e Polesine Parmense la scelta sarà tra Polesine Zibello, Terra del Po, Pallavicinia; i residenti di Monte Colombo e Montescudo potranno scegliere tra Monte dei Castelli, Monti del Conca, Monte Colombo e Scudo, Montescudo - Monte Colombo.

I risultati dei referendum saranno disponibili sul sito dell'Assembla legislativa regionale, nella sezione dedicata alle fusioni: www.assemblea.emr.it/fusione-di-comuni. Qui saranno pubblicati i dati ufficiali, comunicati dalle Prefetture, sull'affluenza registrata alle 14 e alle 23, e, a seguire, i risultati finali delle consultazioni popolari. Già ora nella sezione del sito si trovano anche tutte le informazioni sulle modalità di voto e i progetti di fusione. Acquisito l'esito dei referendum consultivi, riprenderà in Assemblea legislativa l'esame dei tre progetti di legge relativi alle fusioni in questione. Progetti sospesi in attesa della consultazione nei Comuni interessati, prevista dalla legge regionale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -