Galeata cerca il rilancio con l'Archeologia

Galeata cerca il rilancio con l'Archeologia

Galeata cerca il rilancio con l'Archeologia

GALEATA - Un lavoro lungo e meticoloso di qualificazione e recupero di Palazzo Zanetti, lo storico edificio di Galeata che ospiterà fra almeno tre anni il nuovo Centro studi di archeologia, destinato a rilanciare e ridare lustro alla cittadina del Bidente. La scelta di Galeata da parte dell'Università di Bologna non è casuale, visto che il Dipartimento di Archeologia sta da tempo svolgendo lavori e interventi di scavi in una zona ricca di interessanti reperti storici.

 

Tra tutti questi giacimenti spiccano quelli della Villa di Teodorico, che già ai tempi della seconda guerra mondiale attirarono l'attenzione e la curiosità degli occupanti tedeschi. L'obiettivo è non solo rendere questo sito un fulcro dell'attività universitaria, ma un luogo attraente e visitabile da tutti i curiosi.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altri sono i giacimenti interessanti a Galeata. C'è Mevaniola, nei pressi di Pianetto, dove presto si tornerà a scavare per rispolverare i resti della antica Galeata. C'è poi l'insediamento di dell'abbazzia di Sant'Ellero, dove sono già cominciati alcuni rilievi, mentre progetti di riqualificazione sono previsti per il recupero del castello di Pianetto, di cui sono pervenuti fino ad oggi il maschio centrale, un tratto di mura e due porte. Un patrimonio storico e culturale che può dare nuova vita turistica al borgo di Galeata e dintorni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -