Galeata: inaugura sabato la villa di Teodorico

Galeata: inaugura sabato la villa di Teodorico

Galeata: inaugura sabato la villa di Teodorico

GALEATA - L'area archeologica di Galeata prende forma: e svela al pubblico la prima parte del suo tesoro. E' l'antica zona termale della villa di Teodorico, che sarà ufficialmente inaugurata e aperta al pubblico sabato mattina alle 10. Un evento con pochi precedenti in Italia, che proietta la cittadina della collina forlivese verso un palcoscenico e un potenziale di dimensioni extra-regionali. La villa di Teodorico, datata tra il V e VI secolo dopo Cristo, è considerato un reperto unico.

 

Sia per l'interesse del sito archeologico, sia per l'importanza del personaggio, sia per il fatto che con questa inaugurazione si chiude la prima parte di un ciclo di scavi e lavori cominciato 68 anni fa, nel 1942, l'evento di sabato riveste una particolare importanza per Galeata, dove l'assessore alla Cultura, Paolo Poponessi, ha avviato anche un percorso di promozione. 

 

La cerimonia inaugurale avrà inizio alle 10, presso il Teatro comunale di Galeata, con il convegno dal titolo "Insediamenti nell'Appennino Romagnolo dalla tardoantichità al medioevo".

 

Il convegno si aprirà con i saluti del Sindaco di Galeata Elisa Deo, del Soprintendente per i Beni Archeologici dell'Emilia Romagna Luigi Malnati, di Ilaria Di Cocco della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia-Romagna, di Fabrizio Fornasari in rappresentanza della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e di Giuliano Villi del Lions Club "Giovanni de' Medici" di Forlì.

 

Si proseguirà, poi, con gli interventi di Sandro de Maria che relazionerà su "La Villa di Teodorico: scavi, ricerche e nuove acquisizioni" e di Riccardo Villicich sul tema "Gli annessi alla villa di Teodorico: scavi recenti".

 

Seguirà l'intervento di Andrea Augenti dal titolo "Dalla ville ai castelli. L'insediamento rurale in Romagna tra V e X secolo" e, in ultimo, quello di Federica Boschi incentrato sulle recenti prospezioni nell'area urbana di Mevaniola.

 

Nel pomeriggio la presentazione al pubblico dell'area termale della Villa di Teodorico, con le strutture archeologiche perfettamente restaurate, gli apparati didattici appositamente realizzati e le passerelle che offriranno al visitatore, allo studioso e all'appassionato di archeologia una vista dall'alto privilegiata dello scavo condotto dall'Università di Bologna.

 

La giornata successiva, domenica 17 ottobre, sarà dedicata interamente alla scoperta dell'area archeologica; dalle 10 alle 17, infatti, sarà possibile vivere l'emozione di un vero e proprio tuffo nella storia con visite guidate presso il sito archeologico.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -