Galeata: vendita immobile, Bartolini (An-PdL) chiede trasparenza alla Regione

Galeata: vendita immobile, Bartolini (An-PdL) chiede trasparenza alla Regione

GALEATA - La vendita di un'immobile ad uso abitativo di proprietà della Regione situato nel comune di Galeata è al centro di un'interrogazione di Luca Bartolini (an-pdl). Il consigliere ricostruisce la vicenda sulla quale - ricorda - "sono pendenti due giudizi, di cui uno addirittura per ricorso al Presidente della Repubblica".

 

Sull'immobile in questione era stata formalizzata da un privato, nel gennaio del 2006, con tanto di fideiussione bancaria, un'offerta di acquisto (comprensiva anche del contiguo terreno agricolo) per l'importo totale di 90 mila euro - riferisce Bartolini - ma il Servizio patrimonio della Regione (con una delibera di Giunta del dicembre 2006) ne avrebbe invece deciso la vendita a trattativa privata per il prezzo di 41mila 869,30 euro (in base ai valori catastali) a favore di un altro privato che risultava avere diritto di opzione all'acquisto sulla base di una convenzione amministrativa stipulata dalla Provincia di Forlì-Cesena, in qualità di ente gestore del patrimonio regionale su quel territorio, "appena sette giorni prima".

 

A parere del consigliere, dal momento che era stata presentata un'altra offerta reale, (in base all'articolo 11 della L.r.10/2000 Discciplina dei beni regionali) le determinazioni di vendita avrebbero dovuto essere pubblicizzate e comunque aperte ad una gara ufficiosa di confronto tra le diverse offerte. Tale gara, precisa l'esponente di an-pdl "non avrebbe comunque compromesso il diritto di prelazione del concessionario - diritto esercitato peraltro con una tempistica alquanto singolare - ma avrebbe soltanto consentito di incrementare il prezzo di vendita e di garantire una maggiore entrata nelle casse della Regione". Bartolini chiede dunque conto alla Giunta regionale dei motivi che hanno portato a quel tipo di procedura di vendita dell'immobile e vuole sapere se non intenda porre in essere tutte le iniziative possibili per "evitare un pronunciamento della Giustizia che potrebbe comportare, oltre ad una minore entrata nelle casse della Regione anche potenziali danni di carattere economico, giuridico oltreché di immagine per la Regione".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Al fine di anteporre un interesse di immagine e di trasparenza del ruolo della pubblica amministrazione, anziché attendere passivamente il decorso giudiziario che potrebbe comportare effetti devastanti per l'immagine dell'ente e per la fiducia che il cittadino vi ripone", Bartolini domanda infine all'esecutivo regionale di attivare tutte le iniziative possibili per garantire la certezza della massima trasparenza dell'operato della Regione nella vendita in questione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -