Gambettola: marocchino picchiato a sangue, si attende la decisione del gip

Gambettola: marocchino picchiato a sangue, si attende la decisione del gip

Gambettola: marocchino picchiato a sangue, si attende la decisione del gip

GAMBETTOLA - Ben Heidi Oth Men, il tunisino di 21 anni accusato di tentato omicidio con l'aggravante dei futili motivi del 27enne marocchino Salad Harroud, attualmente ricoverato in Rianimazione al ‘Bufalini' di Cesena, resta in aula a disposizione della magistratura. Infatti il gip Giovanni Trerè non ha ancora depositato gli atti. L'avvocato difensore di Oth Men, Matteo Mancini, ha chiesto la scarcerazione perché non sussisterebbero elementi per la detenzione per tentato omicidio.

 

Il 21enne tunisino, in Italia senza un regolare documento soggiorno, aveva confermato al gip quanto nell'interrogatorio di martedì quanto già riferito al pm Filippo Santangelo lunedì, cioè di abitare nel rudere abbandonato di via Loreto, dove si è svolta la zuffa, ma che all'episodio ha solamente assistito. L'extracomunitario ha fatto i nomi di almeno tre persone, ma non ha saputo spiegare i motivi di quanto accaduto. Inoltre non è stato in grado di chiarire come Harroud sia giunto al pronto soccorso di Cesenatico.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'avvocato difensore di Oth Men, Matteo Mancini, ha chiesto la scarcerazione perché non sussisterebbero elementi per la detenzione per tentato omicidio. Di parere opposto la Procura.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -