Gastronomia: anche Forlì-Cesena ad "Identità Golose"

Gastronomia: anche Forlì-Cesena ad "Identità Golose"

FORLI' - Anche Cesenatico con tutta l'Emilia-Romagna ad Identità Golose 2010. L'importante appuntamento internazionale che chiama a raccolta cuochi provenienti da tutto il mondo (Milano, 31 gennaio - 2 febbraio) quest'anno ha scelto infatti l'Emilia-Romagna come Regione Ospite. Forte di un paniere di prodotti tipici che conta ben 30 Dop e IGP, di un patrimonio di vini regionali, da alcuni anni in forte crescita qualitativa e di cuochi che saranno presenti in rappresentanza di Chef to Chef (l'associazione che riunisce i cuochi stellati dell'Emilia Romagna), per la tre giorni milanese la Regione Emilia-Romagna ha messo a punto un ricco programma di incontri, degustazioni e presentazioni.

 

In trasferta a Milano non solo il pesce dell'Adriatico, ma anche alcuni tra i più noti cuochi di Cesenatico: Andrea e Stefano Bartolini, del Ristorante La Buca lungo il Porto Canale, "custodi dell'amarcord della riviera romagnola", animeranno lo stand della Regione Emilia Romagna domenica 31 gennaio con pesce e Olio extravergine di oliva di Brisighella DOP; Alberto Faccani, del Ristorante La Magnolia, con la cucina che lui stesso definisce "medio-creativa", salirà sul palco di Identità Golose con una lezione dal titolo "Pesci sott'acqua: la cucina sottovuoto applicata alla cucina di pesce della riviera" (martedì 2 febbraio).


"Il cibo è anche cultura ed un elemento forte di identità e l'Emilia-Romagna può contare da questo punto di vista su un patrimonio unico di tradizioni enogastronomiche, che non vanno disperse - spiega l'assessore regionale all'agricoltura Tiberio Rabboni - A Milano presenteremo in anteprima il Manifesto della Buona Cucina, una nuova iniziativa della Regione Emilia-Romagna per sostenere una ristorazione che privilegi l'uso dei prodotti tipici locali e di elevatissima qualità, il legame forte con il territorio e la nostra identità culturale. Una ristorazione insomma che oltre ad offrire un servizio di elevata professionalità, sappia anche trasmettere emozioni e valori. Ma a Milano porteremo anche tante altre iniziative: dal ricco programma di degustazioni all'interno del stand, curato da 13 grandi chef emiliano - romagnoli, ai tre laboratori del gusto dedicati alle biodiversità e al racconto. Inoltre, la ribalta del 2 febbraio sarà tutta dedicata ai nostri grandi prodotti DOP e IGP." 

 

Lo stand dell'Emilia Romagna, una bottega accogliente
Lo stand dell'Emilia Romagna sarà una vera e propria bottega accogliente ed ospitale. La dispensa avrà sempre pronti assaggi a base di prodotti certificati accompagnati da vini che sono in tutto il mondo sinonimo di questa terra: i Lambruschi, il Sangiovese di Romagna, il Pignoletto. La cucina sfornerà ogni giorno piatti caldi dai sapori e profumi intensi, e ogni giorno allo stand dell'Emilia-Romagna si alterneranno tante degustazioni, curate da una quindicina di chef provenienti da tutta la Regione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -