GASTRONOMIA - Un gemellaggio tra Romagna e Beaujolais (Francia)

GASTRONOMIA - Un gemellaggio tra Romagna e Beaujolais (Francia)

Venerdì scorso, 7 marzo, si è svolta nel Chateau de Bagnols , nel cuore del Beaujolais (Rhone Alpes, Francia) , la conferenza stampa di presentazione dell’evento A TABLE AVEC LES ETOILES (A TAVOLA CON LE STELLE) , che si svolgerà a fine mese in questa località, 25 Km da Lione.


Ai giornalisti ed opinion leader presenti (della zona di Lione e di Parigi) ha portato il saluto della terra di Romagna Roy Berardi, portavoce e responsabile delle pubbliche relazioni di quest’evento; Berardi ha ricordato che la splendida iniziativa A TABLE AVEC LES ETOILES si realizza con l’impegno diretto delle Camere di Commercio di Forlì-Cesena e di Rimini , GAL L’Altra Romagna e Beaujolais Vert, Rhone Alpes, Camera di commercio Italiana di Lione, Chateau de Bagnols, e che esso rappresenta il “nuovo inizio” di una collaborazione transnazionale tra Romagna e Beaujolais nata 4 anni fa grazie al contributo determinante dato dalle Strade dei Vini e dei Sapori della Romagna, Provincia di Forlì-Cesena, Terroir Gourmand e Le Pays Beaujolais.

Berardi ha detto che il 26 marzo , nell’iniziativa degli “atelier” gastronomici, si dimostrerà come prodotti tipici, genuini e saporiti dei due territori, possono sublimarsi in straordinari piatti grazie alla creatività e perizia degli chef romagnoli e francesi che li prepareranno; il 27 marzo, nel workshop commerciale, saranno invece i buyer francesi che potranno apprezzare uno splendido campionario di prodotti di Romagna come vino, formaggi freschi e stagionati, piadina e crescioni, carni e salumi, olio extravergine di oliva, pesce dell’Adriatico, dolcerie e confetture delle tradizioni.


Alla conferenza stampa hanno portato il saluto per parte francese il Direttore del Castello di Bagnols Franco Mora, gentilissimo conduttore della stupenda dimora storica restituita alla fruizione turistica di alta qualità; il direttore e la coordinatrice della collaborazione transnazionale Romagna-Beaujolais, Renè Comby e Stephanie Plaza , che tanto si sono impegnati per consolidare questo esemplare gemellaggio tra due importanti territori della storica Europa enogastronomica ; il segretario generale della Camera di commercio Italiana in Lione Mirco Iadarola, organizzatore del workshop commerciale, che qualche anno fa rimase colpito dalla tipicità e bontà dei prodotti in occasione di una degustazione offerta da produttori romagnoli in una visita di studio al territorio del Beaujolais; gli chef francesi Matieu Fontaine (Castello di Bagnols) e Jean Brouilly (mitico cuoco dei Pays Beaujolais) , che si sono detti impazienti e felici di “sperimentare” fianco a fianco con i colleghi italiani/romagnoli Vincenzo Camerucci e Alberto Faccani (che potranno altresì avvalersi del contributo di altri 3 chef italiani, invitati in stage per le giornate di fine marzo grazie alla “formazione incrociata” attivata dai progetti sostenuti dai GAL L’Altra Romagna e Beaujolais Vert)


E nel brindisi finale dopo la conferenza stampa, la rinascita enologica della Romagna è stata resa…palpabile dall’assaggio di alcuni grandi vini come Sangiovese di Romagna ed Albana Passito, che hanno ricevuto plausi e stupiti commenti da parte dei giornalisti presenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -