Gelmini: 'Chi protesta non ha letto il decreto'

Gelmini: 'Chi protesta non ha letto il decreto'

Gelmini: 'Chi protesta non ha letto il decreto'

Mariastella Gelmini pare non comprendere le ragioni della protesta, almeno questo ha dichiarato questa mattina alla trasmissione Panorama del Giorno, in onda su Canale 5: "Le ragioni della protesta? Francamente non le comprendo, e sono sempre più convinta che in realtà molti di quelli che scendono in piazza non hanno letto il provvedimento".

 

 Ha poi proseguito sostenendo con forza le sue ragioni: "Si protesta nelle università e si fanno manifestazioni nelle scuole secondarie, quando il provvedimento non li tocca minimamente, perché riguarda prevalentemente le scuole elementari e medie".

 

Secondo il Ministro dell'Istruzione i tagli alla scuola sarebbero necessari poiché gli insegnanti italiani sono tra i meno pagati d'Europa, come essi stessi hanno lamentato, dunque, a sua detta è "inutile aumentarne il numero per poi dare stipendi da fame"

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Gelmini ha anche toccato lo spinoso nodo della proposta della Lega Nord:  "La scuola non riesce a integrare gli alunni immigrati... molti non conoscono l'italiano" dunque, il decreto servirebbe a migliorare l'integrazione e non a minarla.  Ha poi aggiunto che le classi miste "allentano l'apprendimento dei ragazzi (italiani) e non aiutano l'apprendimento degli stranieri" ha infine concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -