Gemonio, arresti per l'attentato alla Lega

Gemonio, arresti per l'attentato alla Lega

Gemonio, arresti per l'attentato alla Lega

Gli investigatori hanno analizzato le impronte sui residui dei due petardi fatti esplodere a Gemonio, davanti alla sede della Lega Nord, vicinissima a casa del leader Umberto Bossi. Le forze dell'ordine hanno effettuato alcuni arresti venerdì 31. Sul muro era stata lasciata la scritta "Antifa". "Antifa - aveva affermato Bossi- sono i nuovi fascisti. Sono gente che danneggia la sinistra democratica: la gente normale si spaventa".

 

I Ris di Parma hanno analizzato i petardi artigianali, costruiti con carta, polvere nera e una miccia per innescare l'esplosione. Si sono aggiunti ulteriori elementi grazie alle riprese delle telecamere di videosorveglianza: due uomini che, dopo un sopralluogo a bordo di un furgone si avvicinavano alla sede leghista a piedi, il cappuccio della felpa calcato in testa per non farsi riconoscere.

 

 

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -