Giallo a Fratte di Sassofeltrio, fornaio sgozzato e dato alle fiamme

Giallo a Fratte di Sassofeltrio, fornaio sgozzato e dato alle fiamme

Giallo a Fratte di Sassofeltrio, fornaio sgozzato e dato alle fiamme

RIMINI - Giallo a Fratte di Sassofeltrio, dove un fornaio palermitano di 36 anni, Antonio Amato, è stato ucciso. Il cadavere è stato trovato a bordo di un'automobile in via Ca' Fabbri. Chi l'ha ucciso ha dato fuoco alla vettura. L'allarme è scattato poco dopo le 5.30. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri per i rilievi del caso ed il medico legale per i primi accertamenti. Gli inquirenti per il momento non escludono alcuna pista. Tra quella più seguita quella del regolamenti di conti.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Amato, secondo una prima ricostruzione dei fatti, è stato colpito con un colpo di pistola alla nuca, un altro alla spalle. Quindi colpito con due coltellate alla gola e le caviglie legate. Il corpo è stato cosparso di liquido infiammabile e dato alle fiamme. Il corpo senza vita del 36enne è stato trovato parzialmente carbonizzato a bordo della sua auto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -