Giallo Claps, ''Elisa uccisa con 13 colpi di arma da taglio''

Giallo Claps, ''Elisa uccisa con 13 colpi di arma da taglio''

Giallo Claps, ''Elisa uccisa con 13 colpi di arma da taglio''

POTENZA - Elisa Claps, la studentessa scomparsa il 12 settembre 1993, il cui cadavere è stato ritrovato il 17 marzo scorso nel sottotetto della chiesa della Santissima Trinità di Potenza, è stata uccisa con 13 colpi di un'arma da taglio e a punta. E' quanto emerge dall'autopsia svolta dall'anatomo-patologo Francesco Introna. Per l'accusa, Elisa è stata uccisa da Danilo Restivo dopo "un tentativo di approccio sessuale" che è stato rifiutato dalla ragazza.

 

Restivo, di cui i magistrati salernitani hanno ordinato l'arresto, si trova attualmente in carcere in Inghilterra per un altro omicidio, quello della sarta inglese Heather Barnett. Secondo il pubblico Rosa Volpe, è comunque "possibile un provvedimento di estradizione temporanea". "In questa fase - ha aggiunto Volpe - abbiamo un anno per eseguire effettivamente l'arresto".

 

Il procuratore generale ha spiegato che "quando abbiamo rinvenuto il corpo di Elisa, questo non era completamente coperto. Parte del materiale usato per nasconderlo è stata asportata. In questa fase ci interessava risolvere l'omicidio. Cercheremo con tutto il nostro impegno di accertare i fatti nella loro interezza, per capire chi può aver rimosso il materiale o se qualcun altro ha trovato prima il corpo di Elisa. Faremo dei passi indietro".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -