Giallo di Cogne, si studia la drammatica telefonata al 118 della Franzoni

Giallo di Cogne, si studia la drammatica telefonata al 118 della Franzoni

TORINO – Nuova udienza del processo d’Appello a Torino per il ‘’giallo di Cogne’’. Oggi è stata ascoltata, a sorpresa, la registrazione della telefonata al 118 fatta da Anna Maria Franzoni il 30 gennaio 2002, giorno dell’uccisione del piccolo Sanuele Lorenzi.

All’udienza non erano presenti i coniugi Lorenzi che hanno rinunciato alla difesa.

Il legale d’ufficio, l’avvocato Paola Savio, che sostituisce il dimissionario Carlo Taormina, ha richiesto di ascoltare la telefonata fatta al 118 dall’imputata quella mattina del delitto del figlio Samuele. Il perito ha riscritto alcune intercettazioni telefoniche ed ambientali, poi il giudice Romano Pettinati ha chiesto di ascoltare il Carabiniere Paolino per alcune precisazioni relative ai filmati sui sopralluoghi nell’abitazione dei Lorenzi a Cogne.


Ascoltato anche il professore Roberto Mutani che ha effettuato la perizia neurologica sulla Franzoni. Dagli elettroencefalogrammi si sono notate alcune anomalia elettriche che si riscontrano solamente nei soggetti che dormono e nella fase di assopimento. Ovvero la donna può soffrire di epilessia.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -