GialloLuna NeroNotte, a Forlì e Ravenna tra vampiri e misteri

GialloLuna NeroNotte, a Forlì e Ravenna tra vampiri e misteri

RAVENNA - Quella di Venerdì 8 ottobre è un'intensa serata con gli appuntamenti del Festival GialloLuna NeroNotte. Alle ore 21, sala Cisim, viale Parini 48, a Lido Adriano ci sarà l'incontro dal titolo: Vampiri italiani, ritornanti, resurrezioni e misteri. Intervengono  Danilo Arona, Gianfranco Manfredi, Francesco Romano, Claudio Vergnani (in collaborazione con la Pro Loco di Lido Adriano). Sempre alle ore 21, al Ristorante Veranda delle Rose di Ravenna, invece, prenderà vita una nuova cena con delitto: La morte blu, portato in scena e a tavola dalla compagnia ‘Quelli del delitto'.

 

Cambiando città, a Forlì Venerdì 8 ottobre, ore 21 sala Circoscrizione 2 via Curiel, ci sarà l'incontro con lo storico Paolo Cortesi che parlerà di Vampirismo e culto del sangue nella storia e nella superstizione (a cura dell'associazione Fas).

 

 

Danilo Arona

Giornalista, critico cinematografico e naturalmente scrittore, Danilo Arona si occupa da anni dell'intrigante confine tra realtà e fantastico, tra horror e giallo. Una passione che, confessa lui stesso sul proprio sito, nasce dalla sua infanzia, quando una zia l'ha portato (di nascosto) al cinema fino a fargli vedere, appena undicenne, il capolavoro di Alfred Hitchcock ‘Psycho'. Classe 1950, Arona è da annoverarsi tra quegli autori che hanno ‘svelato' il lato oscuro e inquietante della provincia italiana, nella fattispecie, per Arona, quella della sua città natale, Alessandria (celata per esempio dietro il nome di Bassavilla nelle famose ‘Cronache' pubblicate in prima battuta dal sito carmillaonline). La sua ultima fatica è l'imponente e impegnativo ‘L'estate di Montebuio', uscito per Gargoyle nel 2009. Suoi racconti sono comparsi su innumerevoli riviste e raccolte e il suo interesse non poteva, a un certo punto, non incrociare uno degli archetipi del mystery, basti dire che è autore di un intervento nella riedizione di ‘Io credo nei vampiri'. Danilo Arona è dunque un ospite graditissimo del festival che potrà portare un contributo in quanto autore, ma anche in quanto studioso e ‘cultore' della materia.

 

Gianfranco Manfredi

Artista poliedrico ed eclettico, sulla scena artistica dai primi anni Settanta, Gianfranco Manfredi è autore musicale politicamente impegnato (e disincantato), sceneggiatore, fumettista (è autore, tra gli altri, del personaggio Magico Vento per le edizioni Bonelli)  e apprezzato romanziere, veste nella quale viene ospite a GialloLuna. Il suo esordio narrativo è del 1983 con ‘Magia rossa', cui seguono, sempre per Feltrinelli, ‘Cromantica' nel 1985 e l'intrigante ‘Ultimi vampiri'. Qui Manfredi offre una lettura non scontata della figura del vampiro; un libro che mette in scena sette voci narranti in un excursus storico che parte dalla Moravia del XVI per arrivare fino agli Stati Uniti del Novecento: zingari, adolescenti abbandonati, tiranni decaduti, un'umanità varia. Un libro che ebbe recensioni entusiastiche e per cui Manfredi si guadagnò la definizione di "ilare e catastrofico geografo". Oggi il libro è stato riedito, in veste ampliata, da Gargoyle, lo stesso editore che nel 2008 ha dato alle stampa un'altra originale opera di Manfredi sul tema dei vampiri, ‘Ho freddo'. Nel settembre 2010 è uscito ‘Tecniche di resurrezione' (Gargoyle), con gli stessi protagonisti di ‘Ho freddo'. Classe 1948, originario di Senigallia, padre di tre figlie, oggi Manfredi vive a Gordona, sui monti della provincia di Sondrio.

 

Francesco Romano

Classe 1978, Francesco Romano, origini lucane ma residente a Roma (collabora con la redazione del Tg5) esordisce come narratore con il romanzo ‘Sangue Solo' nel 2010 per le edizioni Lineadaria.  Apprezzato anche dalla critica per lo stile raffinato ed essenziale, il romanzo è ambientato, un po' inaspettatamente, in Svezia, e mette in scena una vicenda che  vede protagonista Alex Meyer, un ragazzo che, giorno dopo giorno, si accorge di sopportare sempre meno la luce, di impallidire, di diventare sempre più simile, insomma, a una di quelle figure del fantastico che chiamiamo vampiri. Ma qui, l'archetipo della creatura notturna diventa un elemento di introspezione psicologica in un romanzo che riesce sicuramente a superare qualsiasi cliché per raccontare una storia intrisa di contemporaneità.

 

Claudio Vergnani

E' l'autore del fortunato ‘Il 18° vampiro', romanzo d'esordio e vero e proprio ‘best seller' per la casa editrice Gargoyle books nel 2009. Qui un gruppo di cacciatori di vampiri deve ‘bonificare' Modena (città dove Vergnani è nato nel '62 e dove tutt'ora vive) e la sua provincia dai non-morti. Nel romanzo i vampiri sono gente dura, disperata e rabbiosa  che si guadagna il sangue in modo faticoso e disperato. Chi li combatte è solo l'altra metà della medaglia. Oggi Vergnani torna il libreria con il sequel del romanzo, ‘Il 36° Giusto', sempre per Gargoyle. Così ne spiega la genesi l'autore stesso: «L'idea di base, al di là della trama, era di proporre, ancora una volta, un romanzo d'intrattenimento che fosse ad un tempo originale ed efficace, con personaggi e situazioni, sia pure in un contesto dichiaratamente horror, decisamente realistici, non solo nel modo di pensare e agire, ma anche e soprattutto nel fare i conti con i loro limiti fisici e psicologici, cosa che raramente avviene in un libro o in un film». Il tutto condito dalla sua immancabile ironia.

 

Paolo Cortesi

Nato a Forlì il 23 novembre 1959. Dopo studi classici ha conseguito la laurea in Filosofia all'Università di Bologna. Immediatamente prima di laurearsi, ha pubblicato il primo libro: l'edizione (introduzione, cura e traduzione) di un trattatello di alchimia del XIV secolo del Rupescissa, il De confectione veri lapidis philosophorum, apparso per i tipi della antica casa editrice Atanòr di Roma nel 1983. Nel 2005 la sua biografia Cagliostro (Newton & Compton editori) ha vinto il Premio Castiglioncello. Nel 2009 gli è stato conferito il Premio Speciale "Antica Pieve" per l'attività culturale e di scrittore. Ha scritto i testi del programma "Testimoni. Le Voci della Storia", trasmesso da Rai Storia nel 15 gennaio 2010 in dieci puntate. Ha pubblicato oltre trenta volumi e centinaia di saggi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -