Giovane italiano ucciso a Mykonos durante una rissa

Giovane italiano ucciso a Mykonos durante una rissa

Ucciso durante un rissa a a Mykonos, nelle isole Cicladi. E' la tragica fine di Stefano Raimondi, un 21enne di Ospedaletto Lodigiano. La vittima studente all'Università Cattolica di Milano, in vacanza con alcuni amici, si trovava nel night club Cavo Paradiso per ascoltare musica dal vivo con alcuni connazionali. Improvvisamente, a quanto pare senza alcun motivo apparente, un giovane svizzero di origine greca, spalleggiato da alcuni amici svizzeri di origine curda, si è avvcinato al tavolo dove Raimondi era seduto.

 

Ha afferrato una bottiglia portandosela alla bocca per berne il contenuto. Il gesto, come hanno riferito alcuni testimoni, ha irritato il giovane italiano, che avrebbe colpito lo svizzero con un paio di pugni. Per tutta risposta questi avrebbe reagito colpendolo più volte mortalmente alla testa con la bottiglia. Altre testimonianze hanno riferito che lo svizzero avrebbe infranto la bottiglia e con il collo spezzato di essa avrebbe colpito alla gola Raimondi recidendogli la carotide. I tre svizzeri sono stati arrestati dalla polizia greca con l'accusa di omicidio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -