GIOVANI - Siglata a Bruxelles intesa tra 10 regioni europee

GIOVANI - Siglata a Bruxelles intesa tra 10 regioni europee

BOLOGNA - Presso la sede della Regione Emilia-Romagna a Bruxelles, il 26 marzo è stata apposta la firma ufficiale del Protocollo di intesa tra 10 regioni europee sulle politiche giovanili. Era presente la presidente dell'Assemblea legislativa, Monica Donini, insieme a rappresentanti politici e dirigenti di tutte le regioni della rete: Aquitaine, Aragón, Dolnoslaskie, Emilia-Romagna, Hessen, Pays de la Loire, Generalitat Valenciana, Västra Götaland, Wales, Wielkopolska.


Citando le parole della dichiarazione di Berlino dei Capi di stato e di Governo del 25 marzo, in occasione delle celebrazioni per il cinquantenario dei Trattati di Roma, Donini ha voluto sottolineare come "da quell'idea, che allora poteva apparire visionaria, di un'Europa unita economicamente e politicamente, che potesse consentire alle popolazioni europee di vivere in pace e progredire insieme, non siamo più tornati indietro".


La firma di questo protocollo segna la formalizzazione di una comune progettualità di diverse regioni che da tempo lavorano insieme. Monica Donini ha sottolineato come la scelta di costruire una vera rete di regioni con obiettivi e progetti comuni, possa costituire un laboratorio di idee, esperienze, relazioni fra istituzioni e fra giovani: "il mio augurio è che possa divenire un canale aperto di comunicazione fra giovani e istituzioni regionali. Può essere uno strumento per noi regioni di imparare le une dalle altre e migliorare la nostra capacità di elaborare e attuare politiche per e con i giovani".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Intervenendo durante la cerimonia della firma, Marta Conte, rappresentante della Direzione Generale Istruzione e Cultura della Commissione europea, ha riconosciuto l'originalità di questa iniziativa, che per la prima volta a livello europeo vede la costituzione di una rete di regioni sulle tematiche che riguardano i giovani. Parlando della nuova generazione di programmi europei 2007-2013, ha sottolineato come questo tipo di partenariato sia molto importante per poter costruire progetti di qualità in grado di accedere ai finanziamenti comunitari. Durante la riunione tecnica si discusso del piano di lavoro da realizzarsi in partenariato nei prossimi anni e si è deciso di costituire un gruppo di lavoro internazionale che segua costantemente il lavoro della rete. Le prime attività riguardano la implementazione di un sito web che funga da piattaforma del network e sia in grado di coinvolgere e ascoltare direttamente i giovani delle 10 regioni europee. Inoltre, in Bassa Slesia si svolgerà in ottobre il primo meeting internazionale della rete. Tutti i firmatari del protocollo hanno ribadito la propria disponibilità a costruire insieme progetti da presentare su programmi di finanziamento europeo. La cerimonia si è conclusa con un arrivederci a Wrocklaw, in Bassa Slesia, nell'ottobre 2007.



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -