Gocce di Musica 2010, vincono gli Mmk

Gocce di Musica 2010, vincono gli Mmk

Gocce di Musica 2010, vincono gli Mmk

Arriviamo alla finale di questa quarta  edizione di "Gocce di musica", direttamente sul porto canale di Cesenatico in un Pub di grande appeal per i giovani frequentatori della riviera romagnola, lo Sloppy Joe's, dove si respira un'atmosfera veramente particolare, piena di musica e buona birra ed ottimi drink.
Sono circa le 22 quando i giovani volontari dell'AVIS (che anche in questa occasione hanno dimostrato tutta la loro disponibilità e cortesia) mi dicono che possiamo iniziare la serata ,che vede al nastro di partenza i sei gruppi che hanno superato le tre serate di selezione,(in ordine di esibizione)BLUE SETA, BIG TRIVELLA, SECRET WORD, MMK, THE PARADISO DELLA BRUGOLA, ALTEREGO.

 

> GALLERIA FOTOGRAFICA

 

Come da copione, il primo gruppo che rompe il ghiaccio dello Sloppy, sono i BLUE SETA: tre musicisti (termine raramente usato da chi scrive) di Santa Sofia che sono ormai una bella conferma in continuo miglioramento. Come buoni professionisti si presentano decisi e preparati per trasmettere il meglio di loro al foltissimo pubblico presente. Non vorrei fare un "copia incolla" della precedente recensione dei BLUE SETA, ma credo che Diego Bettedi (voce chitarra), Luca Nanni (basso), Filippo Tognarelli (batteria) riescono in qualcosa che non è per nulla scontato: creare il vero e proprio genere "FUSION" ossia arrangiamenti e suoni che se ben assimilati rendono il gruppo in piena sintonia fra i suoi elementi.

Ribaltamento veloce del palco con l'arrivo dei BIG TRIVELLA , gruppo che arriva dalle prime colline cesenati con tre elementi agguerriti quanto basta per giocarsi al meglio la finale con il loro Rock esplosivo, veloce ed incalzante, ma anche riflessivo e penetrante a fasi alterne. Una performance che conferma la buona preparazione di Gianni Vignali (voce), Antonio Maria D' Altri (basso), Giorgio Boschetti (batteria) nel loro sicuro miglioramento di questo progetto musicale.

La serata continua nella sua evoluzione musicale con i SECRET WORD ed i loro suoni: il genere cambia radicalmente con questi cinque ragazzi, accompagnati da una giovane cantante, Sara Jacchia. Si ispirano (come è nel loro stile) a belle liriche accompagnate ed abbinate al violino di Critian Ensini, molto particolari ed abbastanza inusuali per il pianeta Rock, che comunque ci fa sperare in una veloce maturazione verso un genere non etichettabile, ma da tenere in buona considerazione.

Molto lavoro per i tecnici ed i giovani volontari dell'AVIS ai quali va il merito di questa bella serata che vede salire sul palco il quarto gruppo in concorso M.M.K. , gruppo forlivese, molto deciso nel loro genere ed anche molto sicuri sul palco: due chitarre, basso, batteria che rimarcano complessivamente la loro precedente esibizione dell X-Ray di Forlì con queste interessanti contaminazioni che fanno di questo gruppo musicale una band da tenere d‘occhio: ancora lontano dalla sua maturazione completa ma che il tempo e la voglia di suonare assieme andranno a consolidare.

Cambia tutto ancora velocemente nel piccolo palco dello "Sloppy", troppo piccolo per contenere il gruppo hard rock che abbia sentito negli ultimi anni. "THE PARADISO DELLA BRUGOLA" che tradurrei ne "Il fuoco dello Sloppy": sì perché sono loro che hanno letteralmente incendiato la serata, mandando in delirio il pubblico con una carica di rock esplosivo difficile da trovare in giro. Con la voce di Giacomo Corzani a fare da ciliegina sulla torta di un gruppo che suona alla perfezione un genere che, se mal suonato, rischia di non essere valorizzato. Veri animali da palco che interpretano al meglio tutte le venature, compresi assoli, svisate e coinvolgimento: grazie alla graffiate voce di Corzani, i "Paradiso della brugola" hanno donato il momento di più alta intensità alla serata.

La serata ormai volge al termine, ma il tutto si riaccende con l'ultimo gruppo in concorso, gli ALTEREGO: anche a loro il palco dello Sloppy va stretto, perché sono in nove, coinvolgenti e travolgenti. Una bella sezione di fiati, due chitarre, basso, batteria, tastiere e voce: molto rock‘n'roll, con qualche influenza blues che fanno di questo gruppo una vera macchina da spettacolo capace di regalare vere sensazioni "live". Un'armata musicale che mi ha convinto e mi piacerebbe riascoltare su un grande palco, dove gli "Alterego" riuscirebbero sicuramente ad offrire di più al proprio pubblico.

Siamo quindi all'epilogo finale che decreterà il vincitore di questa edizione di "Gocce di Musica": vincono gli M.M.K. Una vittoria a sorpresa e non senza polemiche per via del voto di un membro della giuria che ha assegnato il voto minimo (1) a tutti i gruppi tranne a quello che poi è risultato vincitore (a cui è stato invece assegnato un 10).

Non ci resta quindi che decretare quelli che secondo noi sono i vincitori ‘morali': primo posto ai "Blue Seta", davanti a "The Paradiso della Brugola" e "Alterego". Arrivederci alla prossima edizione di questo entusiasmante concorso musicale itinerante.

 

Comunicato dell'organizzazione sulla Finale del concorso.

 

Gerry Di Maio
gerry@romagnaoggi.it 


Commenti (7)

  • Avatar anonimo di Colas
    Colas

    Direi che i metodi ed i criteri di giudizio fossero palesemente chiari sin dall'inizio del concorso. Quindi...

  • Avatar anonimo di Darione
    Darione

    x lukigno: 1-L'esempio portato alla tua attenzione non era per auspicare o no la vittoria dell'italia ai mondiali ma per farti capire che in un ragionamento del genere non vale il sillogismo. 2-la serietà è venuta meno con la fuga di notizie da parte di qualche sbircione nei confronti della giuria (il cui voto è insindacabile e libero) 3-Dipende quali "competizioni internazionali", per esempio per quel che riguarda i tuffi dipende se si tratta di una prova individuale o sincronizzata, e quindi sì, (la classifica non sarebbe affatto diversa prendendo in considerazione il primo caso, inoltre ci troviam di fronte ad un vizio di forma per l'erronea maniera in cui le informazioni della giuria sono trapelate). 4-i paradiso della brugola e gli alterego hanno effettuato un repertorio quasi esclusivo di cover (e per un concorso che premia la creatività mi sembra più fuori luogo che portar poche persone), repertorio che ,tra l'altro suscita maggiori consensi tra il pubblico trattandosi di pezzi arci-noti e non di inediti. 5-non perdiam mai di vista lo scopo fondamentale del tutto quindi...tutti a donare.

  • Avatar anonimo di bohmah
    bohmah

    1) se questo giurato ha preso come dicono in tanti, 20 euro allora scusatemi ma il poveretto non è stato molto furbo visto il premio finale 2) è incredibile che anche per concorsi come questo dell avis venga fuori la meschinità delle persone e la poca capacità di saper perdere..ma questo è un problema noto a tutti gli italiani quindi amen 3) tutti quei gruppi che per ora probabilmente non hanno di meglio da fare che infangare il nome degli altri e non avere il ben che minimo rispetto di chi lavora tutti i giorni e tutte le settimane esattamente come i " vincitori " presunti morali, ecco queti gruppi che si credono i nuovi ( ed è assurdo dirlo ) ac\dc o i nuovi nirvana o chiunque credono loro dovrebbero prima di tutto pensare perchè un giurato ha deciso di non premiarli e di conseguenza, la cosa che viene in mente è che debbano migliorare ed essere molto ma molto più umili. so che è difficile farlo e francamente, vedendo come si comportano queste persone ci credo anche poco.

  • Avatar anonimo di Eusebio
    Eusebio

    1) Giuria decisamente ridicola.... Come può un giurato dare 1 a tutti i gruppi e 10 agli MMK? Se volevano fare le cose sottobanco potevano benissimo farle un pò meglio... 2) Gli mmk sono uno dei due gruppi che ha suonato/cantato peggio. Non mi verrete mica a dire che era intonato il cantante? I "the paradiso della brugola" per esempio sono stati molto più bravi,ed hanno avuto molto più carismo e presenza del pubblico. Quelli che ha segnalato l'autore di questo articolo come vincitori morali erano sicuramente da posizionare prima degli mmk senza ombra di dubbio. Da come parla Mohamed sembra che debba vincere il più originale, ma in realtà non è così, o meglio è un punto di valutazione non è la valutazione stessa. Ci sono anche i secret word che come originalità sono sicuramente al di sopra degli mmk. Una nota per l'autore: Come fa un "critico" musicale a dire che i secret word hanno un genere "non etichettabile"? Non sarebbe meglio informarsi prima di scrivere certe castronerie?

  • Avatar anonimo di Matteo1
    Matteo1

    D'accordissimo col sig. Di Maio sulla classifica!!! Il tal giudice dovrebbe nascondersi! Che poi gli M.M.K. siano bravi o no è un altro discorso. Questo voto, però, ha totalmente destabilizzato la naturale votazione degli altri giudici in gara! SENZA PAROLE!!!

  • Avatar anonimo di MOHAMMED
    MOHAMMED

    Un verdetto giusto. Gli MMK sono sicuramente i più bravi ed innovativi. Gli altri gruppi in gara erano molto scontati. A copiare la musica dei gruppi famosi sono bravi tutti. Complimenti ai ragazzi dell'Avis per l'organizzazione.

  • Avatar anonimo di MOHAMMED
    MOHAMMED

    Il verdetto è stato giusto. Tra i gruppi in gara gli MMK erano sicuramente i più bravi ed innovativi. Musica noise allo stato puro. W la creatività! Troppo scontati i Blue Seta, cloni delle Vibrazioni. I Paradiso della brugola sono una cover band niente di più. Gli Alterego non hanno ancora la necessaria personalità per potere entusiasmare con quel genere di musica ma sono sicuro che sentiremo ancora parlare di loro.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -