Gp2 Asia a Imola, Grosjean domina e vede il titolo

Gp2 Asia a Imola, Grosjean domina e vede il titolo

Gp2 Asia a Imola, Grosjean domina e vede il titolo

IMOLA - Pole position, giro più veloce e vittoria. E' Romain Grosjean il dominatore del Gran Premio di Imola, ultimo round del mondiale Gp2 Asia Series. Il francese della Dams ha vinto Gara 1 precedendo di 14.349 Giedo Van Der Garde e di 17.527 il connazionale Jules Bianchi. Ora Grosjean si trova solitario in testa al campionato con 23 punti, cinque in più di Bianchi, principale antagonista per il titolo. Domenica nella gara corta Grosjean partirà dall'ottava posizione.

 

Buona la quarta posizione del belga della Colonia Michael Herck, che ha preceduto il monegasco Stefano Coletti e il monzese Davide Valsecchi (poi squalificato per irregolarità tecnica). Completano la zona punti Fabio Leimer e Dani Clos. Brivido al via per un'uscita di pista di Luiz Razia, finito contro le barriera all'ingresso del Tamburello. Grosjean ha saputo gestire al meglio le gomme Pirelli, che ben si sono comportate sui sali e scendi del Santerno nonostante le basse temperature dell'asfalto.

 

Sfortunata invece la prova di Luca Filippi, che ha chiuso all'ultimo posto dopo un weekend travagliato condizionato da problemi al semiasse sia nelle prove libere che nelle qualifiche. Il giovane talento italiano ha temporaneamente fissato il giro più veloce della gara in 1'28''853, limite poi abbassato in 1''28''097 dal Grosjean. Imola sta rispondendo bene all'appuntamento mondiale, recupero della gara in Bahrain, sotto l'occhio attento dei funzionari della FIA.

 

 "Non era iniziato bene questo weekend ad Imola, con l'uscita di pista nel primo turno di libere - ha esordito Grosjean -. La squadra ha fatto un lavoro grandioso e io ho trovato sempre più confidenza con la pista, impegnativa e selettiva come piace a me. E' stata una gara perfetta. Sono partito bene e nei primi giri sono stato relativamente cauto. Poi ho iniziato a spingere, accumulando un vantaggio che mi ha permesso di guidare pulito, preservando il degrado delle gomme. Anche dopo il cambio degli pneumatici le cose hanno funzionato a dovere e sono davvero felice di questa vittoria. Ho un bel vantaggio in campionato su Bianchi ma domenica parto dalla quarta fila (i primi otto classificati della gara del sabato partono in ordine invertito, ndr) e dovrò stare molto attento nelle fasi iniziali. Il titolo è alla mia portata e farò di tutto per conquistarlo".

 

"Purtroppo non sono partito benissimo e nei primi giri sono rimasto un po' imbottigliato - ha commentato Bianchi -. Quando sono riuscito ad avere pista libera davanti, ho trovato un bel ritmo ma Grosjean era ormai lontano. Ho cercato di portare a casa il miglior piazzamento possibile e credo di aver fatto alla fine una bella gara. Ovviamente non sono felicissimo ma adesso bisogna pensare solo alla gara 2 dove cercherò di dare il massimo. I conti poi li faremo alla fine".

 

Si sono svolte sabato anche le qualifiche delle due categorie di supporto, la Formula Light 2000 e la Formula Junior, che disputeranno le loro gare domani, per un programma domenicale davvero da non perdere. Nella Formula 2000 la pole postion è andata a Paolo Coppi (Line Racing), davanti a Giorgio Roda (CRAM Competition) e a Mauro Calamia (Daltec-Interwetten). Nella Formula Junior miglior tempo di Maurizio Giordano, secondo di Sabino De Castro e terzo di Andre Claude Benin.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -