Gran Premio di Spagna, Valentino Rossi insuperabile

Gran Premio di Spagna, Valentino Rossi insuperabile

JEREZ DE LA FRONTERA – Valentino Rossi si è aggiudicato il Gran Premio di Spagna, sul circuito di Jerez De La Frontera. Il pilota della Fiat Yamaha,che è tornato alla vittoria dopo cinque gare, ha preceduto lo spagnolo della Honda Repsol Daniel Pedrosa e il compagno di squadra Colin Edwards. Quarto un brillante Toni Elias (Honda Gresini) davanti alla Ducati Marlboro di Casey Stoner. Solamente ottavo Marco Melandri, addirittura dodicesimo Loris Capirossi.


Rossi, scattato dalla seconda posizione, ha sorpassato Pedrosa nella curva resa famosa nel 1997 dal contatto in Formula Uno tra Michael Schumacher e Jacques Villeneuve (che si stavano giocando all’ultima gara il titolo mondiale), staccandolo grazie ad un ritmo indiavolato alla corsa, ed andando a conquistare la sua prima vittoria della MotoGp della cilindrata 800cc. A quanto pare la cura di ‘’Sgana’’ ha dato i suoi frutti, facendogli fare ‘’strike’’ proprio nella terra del rivale accreditato al titolo Pedrosa. Il pesarese ora si trova in testa al campionato con 45 punti, seguito a 36 da Stoner e Pedrosa. Quarto Edwards a 26 punti.


Pedrosa si è così accontentato della seconda posizione davanti ad un buon Edwards. Nelle retrovie Elias ha animato il Gran Premio con una serie di sorpassi ai danni di Stoner, Carlos Checa ed Nicky Hayden. Il campione del mondo è stato il protagonista di un bel duello con la Suzuki di John Hopkins, caduto a metà gara. Nono Chris Vermuellen su Suzuki, decima la Kawasaki di Nakano, undicesima la Ducati Pramac di Alex Barros.


I COMMENTI A CALDO


Per Valentino Rossi la vittoria nel Gran Premio di Spagna, sul circuito di Jerez De La Frontera, coincide con il suo 46esimo successo nella classe MotoGp. Il pesarese della Fiat Yamaha ha conquistato anche la sua prima gara dell’era 800cc, regalando la prima perla al marchio Fiat.


‘’Come ho goduto’’ ha esordito Rossi nella sua intervista ai microfoni di Italia Uno. ‘’E’ stata una vittoria bellissima. Quando stai davanti gli ultimi giri pesano, ma questa volta ho avuto i brividi. La moto è andata benissimo. Non ho mai sbagliato, ho avuto un passo da paura. Sono molto contento. Ringrazio tutto il team per quello che hanno fatto. Stamattina abbiamo fatto un ultimo ritocco, sfruttando ogni singolo momento prezioso in base al nuovo regolamento sulle gomme. La moto è andata bene sin dal primo giro. Avevamo qualche problema a serbatoio pieno, ma siamo riusciti a risolvere anche questo conveniente. Adesso arrivano due gare difficili. Ci voleva questa vittoria’’.


LA DELUSIONE DI CAPIROSSI E MELANDRI


Prosegue l’inizio di stagione difficile per Loris Capirossi. Il pilota della Ducati Marlboro ha concluso il Gran Premio di Spagna, secondo appuntamento del campionato mondiale di MotoGp, al dodicesimo posto, molto distante dal dominatore Valentino Rossi.


Capirossi, ai microfoni di Italia Uno, ha dichiarato: ‘’Non sto guidando bene e dovremmo lavorare per capirne la causa. Il mio stile di guida è aggressivo e ora come ora faccio fatica con la moto. La gara di oggi è stata terribile, dobbiamo capire il perché. In Turchia spero che possa andare meglio. Per la parte tecnica non siamo messi male e le prestazioni di Casey (Stoner n.d.r) lo dimostrano’’.

E’ un Marco Melandri deluso in volto dopo l’ottavo posto conquistato nel Gran Premio della Spagna sul circuito di Jerez del Frontera, seconda prova del campionato mondiale di MotoGp. Il ravennate attribuisce ad un problema di set-up alla forcella anteriore della sua RC212V le cause della sua deludente prestazione.


‘’Ho fatto metà gara a spasso’’ ha dichiarato Melandri nella sua intervista ai microfoni di Italia Uno. ‘’Come in Qatar, quando mi trovo in bagarre, non riesco a frenare forte, mentre quando sono da solo tutto va bene. Sto cercando di risolvere questo problema all’anteriore dal primo test. Oggi son partito non benissimo. Dopo tre giri ho rischiato di cadere, e per me era davvero frustante. E quindi ho capito dover andar più piano’’.


Melandri sarà impegnato in una due giorni di test sul circuito di Jerez: ‘’Proveremo alcune nuove soluzioni, speriamo che sia la volta buona. E’ un peccato perché la moto mi piace, e non sfruttare la ciclistica e la maneggevolezza quando sono in lotta mi disturba parecchio. Si vede che la moto è per Pedrosa, ma mi piace. Dobbiamo lavorare sulla forcella nella direzione che sappiamo già e magari riusciamo a risolvere questo problema’’.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giovanni Petrillo

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -