Gravina, il questore esclude la caduta accidentale

Gravina, il questore esclude la caduta accidentale

“Mi sento di escludere categoricamente la caduta accidentale dentro il pozzo dei due bambini”. E’ quanto ha riferito il Questore di Bari, Enzo Speranza, in merito al ritrovamento dei resti umani in un pozzo della casa abbandonata di Gravina in Puglia che apparterrebbero a Francesco e Salvatore Pappalardi, i due fratellini scomparsi il 5 giugno del 2006. Il Questore ha sottolineato che i due corpi sono distanti sette metri l’uno dall’altro, e che sono in corso verifiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Enzo Speranza ha dichiarato, inoltre, che i due corpi verranno estratti nella tarda mattinata o al massimo nelle prime ore del pomeriggio di martedì. Intanto nel pozzo sono in corso rilievi della polizia scientifica. Sul posto, oltre a Vigili del Fuoco, Polizia e Carabinieri, ci sono il medico legale Francesco Introna, il procuratore della Repubblica, Emilio Marzano e il sostituto procuratore inquirente, Antonino Lupo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -