Guardie Giurate, Fusco: "Categoria pronta allo scoppio"

Guardie Giurate, Fusco: "Categoria pronta allo scoppio"

MISANO - "Non c'è al alcun dubbio, molto meglio fare il commesso o il muratore, con tutto il rispetto per le categorie. Chi ha potuto cogliere l´occasione di andarsene l´ha fatto ed è molto più contento di prima. Vita dura quella della guardia giurata, forti pressioni per lavorare in straordinario fino a 14 ore, giornate intere da trascorrere in sgabuzzi angusti, al freddo o al caldo, stress, ogni tanto la notizia di un collega vittima per rapina. E a tutto questo si somma anche la responsabilità personale per porto d´armi e decreto prefettizio".

 

Marco Fusco segretario generale del Sindacato autonomo dei vigilantes nazionali apre così un suo comunicato sulla vigilanza privata

 

"Insomma - continua Fusco - una vera e propria jungla e per di più sottopagato. A fine mese compare la busta paga da fame circa 1000 euro al mese e gli scatti di anzianità sono poco più di 20 euro ogni tre anni!!! Si alzano alle 6 del mattino per trascorrere fuori casa tutta la giornata con turni dalle 7 alle 19 o dalle 7 alle 21 o dalle 19 alle 9 del mattino e l'indomani stesso turno in modo da non dare la possibilità di recuperare le forze e quindi di non capire cosa accade intorno. La categoria sta scoppiando, che poi categoria non è visto che si tratta di operai generici inquadrati nel settore Commercio e Turismo che nulla a che vedere con il settore vigilanza armata ed è evidente che non ce la facciano più, condizioni troppo svantaggiose per un lavoro di ordine pubblico come quello delle guardie giurate ed il mercato è in continuo calo con aziende in crisi, mobilità, cassa integrazione, fallimenti e chi più ne ha più ne metta; insomma un vero e proprio casino".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -