Guerra civile in Libia, un cittadino di Civitella sfugge ai disordini

Guerra civile in Libia, un cittadino di Civitella sfugge ai disordini

Guerra civile in Libia, un cittadino di Civitella sfugge ai disordini

CIVITELLA - C'è anche un cittadino di Civitella di Romagna, le cui generalità non sono state rese note, tra i 150 italiani in partenza da Misurata, in Libia, per sfuggire alla guerra civile che sta insanguinando il paese nord africano. Il sindaco del paese bidentino, Pierangelo Bergamaschi, assicura che "la nave della marina militare italiana ha completato le operazioni di imbarco e i 150 italiani, tra i quali il nostro concittadino, sono diretti verso il porto di Catania".

 

L'arrivo in Sicilia è previsto per domenica mattina attorno alle ore 10. Il giovane, classe 1976, si trovava in Libia per ragioni di lavoro, essendo un dipendente della "Tecnomontaggi" di Brescia, ditta specializzata in lavori legati all'estrazione di petrolio. Il sindaco Bergamaschi ha seguito minuto per minuto le operazioni di rientro, tenendosi in stretto contatto con la Prefettura e il Ministero degli Esteri. 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dalla Sicilia il civitellese dovrà prendere un aereo per poi rientrare in paese nel più breve tempo possibile, dove lo attende la moglie. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -